Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

In quella borsa di studio tutto lo spirito dell’Arma: vince un novese

È andata a un giovane novese la borsa di studio costituita in memoria di Piero Salvati, maresciallo dei carabinieri mancato all’affetto dei suoi cari nel 2007. Samuele Parodi, 17 anni, è stato proclamato vincitore della sezione Triennio grazie a un tema che ben rappresenta lo spirito di servizio dell'Arma dei carabinieri
NOVI LIGURE – È andata a un giovane novese la borsa di studio costituita in memoria di Piero Salvati, maresciallo dei carabinieri mancato all’affetto dei suoi cari nel 2007. Samuele Parodi, 17 anni, già vincitore nella categoria del Biennio nell’edizione del 2014, è stato proclamato vincitore della sezione Triennio grazie a un tema di grande qualità stilistica e dal contenuto emozionante.

Studente del liceo Amaldi, oggi frequenta la classe quarta ed è un vero e proprio cultore delle lingue. Studia e pratica l’inglese, il francese, lo spagnolo ed il russo. Con la precedente vittoria si è in parte finanziato un viaggio di due settimane a New York per migliorare il suo inglese; con questa seconda borsa si dedicherà ad una vacanza studio in Spagna, per accrescere il suo livello di spagnolo. Si è presentato alla commissione con una media scolastica impressionante, pari a 9,58.

Samuele ama la musica e suona il violino, anche in occasione di qualche serata per matrimoni e cerimonie. Da quest’anno è volontario del Fai e questa esperienza lo sta incoraggiando anche nel trovare forza per migliorare la sua capacità di parlare in pubblico e di fare la guida turistica.
Samuele nel tema ha immaginato una storia di un carabiniere che, coinvolto in azioni di protezione civile per un’emergenza terremoto, “trascura” di informare la moglie e il figlio che lo attendono a casa con ansia e preoccupazione per mettersi completamente a disposizione della comunità e della collettività, con alto senso del dovere ed esemplare spirito di servizio.

La sezione Biennio è stata vinta da Giulia Mutti, 16 anni, di Sarezzano, studentessa del liceo Peano di Tortona.
La borsa di studio “Salvati” è stata istituita ormai dieci anni fa con l’intento di onorare il ricordo e promuovere tra i giovani la passione di Piero per l’Arma, l’istruzione e la musica. Ai due vincitori è andato un premio di mille euro ciascuno. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato Pier Angelo Taverna, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Alessandria, il comandante provinciale dei carabinieri Enrico Scandone, il comandante della compagnia carabinieri di Tortona Carlo Giordano, il provveditore agli studi Franco Calcagno e i fratelli Monica e Andrea Salvati.

28/11/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa