Bosio

Il ritorno di Rumiz sui monti naviganti al Marcarolo Film Festival

Lecomuseo di cascina Moglioni propone l'XI edizione del Marcarolo FilmvFestival, manifestazione di cinema nella natura dedicata a tematiche ambientali e socio-antropologiche. Il festival Ŕ nato nel 2008 per stimolare una riflessione sulle problematiche ambientali e sulle responsabilitÓ individuali

BOSIO - Domenica 12 agosto l’ecomuseo di cascina Moglioni propone l’XI edizione del Marcarolo Film Festival, manifestazione di cinema nella natura dedicata a tematiche ambientali e socio-antropologiche. Il festival è nato nel 2008 con la consapevolezza che l'audiovisivo oggi rappresenta uno dei principali strumenti per diffondere la conoscenza dei territori e delle diverse culture e per stimolare una riflessione sulle problematiche ambientali e sulle responsabilità individuali.


Alle 14.30 ci sarà la presentazione del Marcarolo Film Festival, seguita dalla proiezione del docufilm “Bruno Caccia, una storia ancora da scrivere” di Elena Ciccarello, Davide Pecorelli e Christian Nasi. Intervengono Chistian Nasi (co-autore), Paola Sultana (coordinatrice Libera provincia di Alessandria), Rosangela Conti (presidio Libera "Domenico Petruzzelli" di Novi Ligure).

Alle ore 16.30 merenda con EquAzione - Commercio equo e solidale e alle 17.30 verrà proiettato il docufilm “Paolo Rumiz – Ritorno sui monti naviganti” di Alessandro Scillitani. A dieci anni dal successo del suo primo viaggio in Appennino - e dal libro che ha contribuito alla riscoperta del camminare e del vivere con lentezza - Paolo Rumiz ritorna su quelle montagne.
Intervengono Alessandro Scillitani (autore) e Elisa Brivio (Ufficio Stampa di Paolo Rumiz).

Info: Aree Protette Appennino Piemontese, www.areeprotetteappenninopiemontese.it; info@areeprotetteappeninopiemontese.it, tel 0143 877825 - 0143 684777.
11/08/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info