Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cultura e Spettacolo

Gli appuntamenti di domenica

Ad Alessandria Cavalli e Carrozze, negozi aperti e mercatino dell'antiquariato, concerto al museo. A Casale musica, teatro e letteratura. Tra i Castelli aperti Morsasco, Orsara e Morbello. Enogastronomia e bancarelle nelle sagra in provincia
Prosegue alla Cittadella di AlessandriaCavalli e carrozze: cavalli, pony, articoli da selleria, finimenti e carrozze, banchetti di prodotti tipici del territorio della provincia e di prodotti equini di settore. Al mattino la rievocazione del passaggio nella città di Alessandria del circo di Buffalo Bill, con uno spettacolo dei butteri di Maremma e il ricordo di Maria Sacco, alessandrina, una delle prime donne fantino.

Alle 17, presso il Museo Etnografico di Alessandria (piazza Gambarina 1), secondo appuntamento della rassegna Musicalia con le pianiste Fiorenza Bucciarelli e Silvia Gianuzzi che suoneranno a quattro mani e si alterneranno nell’accompagnare Cheryl Growden Piana al clarinetto. Il concerto sarà arricchito anche da una proiezione di un video realizzato dall’artista Dino Miglio e dal contrappunto coreografico di Marisol Madrid Jofré, poliedrica danzatrice cilena, giunta per la prima volta in Italia. Il programma prevede sia l’esecuzione di brani del periodo romantico e moderno (J. Brahms, G. Rossini, N. Gade, M. Castelnuovo-Tedesco, M. Moszkowsky , Cognazzo-Rota), sia composizioni di autori legati al Nuovo Mondo, quali A. Wodfore-Findel, A. Piazzolla, J. Aro. Da qui il titolo e il senso del programma, De antiqui et novi mundi, un omaggio alla immensa varietà di espressioni musicali che l’Europa nei secoli ha prodotto, nel contempo un ponte con le Americhe.

Ad Alessandria i negozi saranno aperti e le vetrine saranno rese ancora più belle dai fiori con cui ogni commerciante addobberà il negozio. Questa è l’iniziativa che l’Oadi Al Centro lancia per il consueto appuntamento mensile dedicato allo shopping di qualità. Le prime domeniche di ogni mese, in occasione anche dell'Officina delle Memorie, il mercatino dell'antiquariato (portici di Piazza Garibaldi), i negozi che costituiscono l’Oadi Al Centro rimarranno aperti per dare un appuntamento fisso.

La Ristorazione Sociale di Alessandria (via Milite Ignoto 1) torna ad ospitare dalle 15 alle 17 nei suoi locali Eletto... Baratto dedicato all'antichissima arte dello scambio e della permuta, ma anche dell'incontro e della socializzazione. La partecipazione all'evento, organizzata dal Gruppo Habital e dal Gruppo Pagina Sociale di Alessandria, è assolutamente gratuita e durante il pomeriggio verrà anche offerta dalla Ristorazione Sociale un'abbondante merenda.

Torna al Museo Civico di Casale la grande musica di qualità del festival Echos. Da alcuni anni, per festeggiare la riapertura delle sale di via Cavour 5, l’assessorato alla Cultura del Comune di Casale Monferrato si affida al Festival Internazionale Echos. I Luoghi e la Musica. Nel Chiostro Grande di Santa Croce si esibiranno, alle 17, il trombettista tedesco Oliver Lakota e il pianista italiano Matteo Andreini, un appuntamento unico per ascoltare un concerto particolarmente brillante e virtuosistico che alternerà brani cameristici e solistici con l’esecuzione di opere di Arban, Liszt, Arutjunjan, Thalberg, Rachmaninov e Hartmann. Alle 17
al Salone Tartara di Casale Monferrato (piazza Castello) la Compagnia teatrale casalese La banda dal dus presenta la commedia Agriturismo Poggioraso, tre atti brillanti di Valerio Di Piramo con la regia di Gigi Ricci. Il Gruppo di preghiera Padre Pio, che promuove lo spettacolo, raccoglierà i fondi per sostenere il Centro di Pediatria Oncologico della Casa sollievo dalla sofferenza di San Giovanni Rotondo. Alle 17 nel Cortile delle Api della Comunità Ebraica di Casale Monferrato (vicolo Salomone Olper 44) Voci ebraiche nella letteratura americana, rassegna della letteratura ebraico-americana all'apice del successo con l'analisi dei romanzi di Philip Roth 
Il lamento di Portnoy e Pastorale Americana.

Per la rassegna Castelli aperti sarà possibile visitare alcune delle più affascinanti dimore storiche dell'alto Monferrato: il castello di Morsasco, di Orsara Bormida e di Morbello. Il castello di Morsasco (visite guidate dai proprietari a turni orari: 11, 15, 16 e 17; ingresso 7 euro) nel tempo ha perso le caratteristiche militari e si presenta come una dimora signorile dai grandi saloni frutto dell'ampliamento del '700.Di
grande bellezza è la galleria del gioco della Pallacorda, la cappella interna e le cantine con le grandi botti. Il castello di Orsara Bormida (dalle 15.30 alle 18; ingresso 7 euro) è composto da due corpi articolati su tre torri di epoche e forme diverse di cui la più antica è quella quadrata. Nel XVIII secolo divenne residenza signorile con la costruzione del secondo corpo terminante nella torretta cilindrica. È circondato da un ampio parco con alberi secolari
e dalla vigna del castello che produce ottimi vini selezionati. Poco distante aprirà anche il castello di Morbello (dalle 14.30 alle 19; ingresso 5 euro) di cui è stato recuperato l'antico mastio dal Comune. Altre aperture in provincia di Alessandria: 
Castello di Morsasco, Castello di Orsara Bormida, Castello di Piovera, Castello di Pozzolo Formigaro, Castello di Rocca Grimalda (nella foto) , Castello di Morbello, Forte di Gavi, Museo Civico Archeologico di Acqui Terme, Marengo Museum ad Alessandria, Complesso e Museo di Santa Croce a Bosco Marengo, Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi a Casale Monferrato, Studio e Museo Didattico del Pittore Pellizza (visita non guidata) a Volpedo, Palazzo Labar a Villadeati, Villa Vidua a Conzano, Castello di Trisobbio, Itinerario di visita di Viguzzolo.

Prende il via la 5a edizione de Il Giardino diffuso. Alla scoperta dei giardini storici e di interesse botanico del Monferrato casalese. 
Per tutte le domeniche di maggio i giardini storici nel pieno della loro fioritura si apriranno a una serie di visite domenicali. Le visite, gratuite e guidate dai volontari dell’Associazione Orizzonte Casale, toccheranno 4 diversi comuni del Monferrato casalese e permetteranno l'accesso a importanti siti come quelli di Ponzano, a due passi dal Sacro Monte di Crea, e ai castelli di Rosignano e di Ozzano. A 
Casale Monferrato dalle 15 alle 18 sarà aperta Villa La Mandoletta (regione Mandoletta), l’imponente villa che domina la cresta della collina di fronte a San Giorgio. L’edificio è immerso in ambito paesaggistico con una storia importante: documenti archivistici testimoniano l’opera progettuale dei fratelli Roda, giardinieri molto affermati a fine Ottocento.

Nel pomeriggio all'Auditorium Sant’Antonio di Cella Monte la Civica Scuola di Musica di Casatenovo presenta Quartetto di Villa Mariani, Trio Antonia Pozzi e Clarionet Ensemble. Cella Monte ha iniziato a distinguersi per gli appuntamenti musicali dal 1984, con la rassegna musicale denominata Maggiociondolo, come l’omonima pianta, nata per offrire ai giovani talenti provenienti da tutto il mondo la possibilità di esibirsi in concerto.

A Ovada la Fiera di Santa Croce con bancarelle per le vie e le piazze della città.

Presso l'area sportiva del parco Villa Poggio a Terruggia Vivere in Campagna, La bellezza è in Collina, la mostra mercato florovivaistica 19a edizione. Ada Caire Mascheroni, esperta botanica e creatrice del giardino Il Roseto di Terruggia, ideò neglia anni '90 la formula Vivere in Campagna e la sua idea, ispirata ai mercatini country inglesi dedicati alla campagna e al giardinaggio, è divenuta oggi una piacevole tradizione del Monferrato.

Domenica in Mountain Bike sui calanchi di Merana, manifestazione non competitiva organizzata dalla Sezione Cai di Acqui Terme. A Merana i percorsi proposti sono uno per atleti con buone capacità con un dislivello di 750 m della durata di 3,30 ore circa, l’altro per chi possiede ottime capacità con un dislivello 1200 m della durata di 4,30 ore circa. Il ritrovo è alle 8 nel piazzale della Pro Loco di Merana. La quota di partecipazione è di 5 euro, il ricavato andrà all’associazione World Friends. Per chi non pratica la mountain bike è organizzata un’escursione sui calanchi alla scoperta delle orchidee spontanee.

Nella sede della vecchia Distilleria di Montaldo Bormida dalle 10 alle 20 Bimbofest, una giornata di festa da trascorrere in famiglia con laboratori creativi, artistici, spettacoli, punto bar e ristoro; al mattino nel vicino campo da calcio una partita di rugby.

A Montechiaro d’Acqui la festa delle Sante Spine e anciuada der castlan: la manifestazione che rievoca il trasporto nella chiesa del paese della venerata reliquia delle Sante Spine della corona di Cristo, recuperate in Terrasanta da un cavaliere crociato e riportate in Piemonte seguendo le antiche vie dei pellegrini del Giubileo, vie che erano anche occasione di scambi, di commerci, di transazioni economiche. Di qui, attraverso i calanchi di Turpino e la curia di Pareto, arrivavano dalla costa le carovane di muli con le acciughe salate e conservate, che venivano cedute agli abitanti della zona in cambio dei prodotti tipici di Montechiaro: la formaggetta di latte caprino, il bruss, i salumi, la carne piemontese, il grano.
Le due tradizioni, quella religiosa e quella civile, da una trentina d’anni sono unite in una festa popolare che è sempre stata particolarmente ricca di iniziative e di attività, pur mantenendo il punto fermo della degustazione dei panini conditi con le acciughe e la salsina di Montechiaro, la cui ricetta viene conservata gelosamente segreta da una famiglia del paese.
La manifestazione ha inizio al mattino, con l’apertura al pubblico del Museo delle Contadinerie ospitato nella chiesetta di Santa Caterina in cui sono raccolti tutti i principali attrezzi del mondo rurale di un tempo, oltre a reperti archeologici provenienti dall’area del castello. Dodici uomini di Montechiaro vestono la caratteristica divisa dei Flagellanti e dopo la Santa messa delle 11,30, accompagnano la processione con la reliquia delle Sante Spine per le caratteristiche stradine lastricate in pietra del centro storico.
Il pomeriggio invece è dedicato all’allegria e al divertimento oltre che alla gastronomia. Presso l’area turistica dimostrazioni e vendita di prodotti tipici e a partire dalle 14 la Pro Loco dà il via alla distribuzione dei panini con le acciughe, accompagnati dal vino delle colline di Montechiaro.
I produttori di formaggette, vino, miele e di altre specialità locali hanno l'occasione per vendere i loro prodotti ed eseguire dimostrazioni dal vivo, mentre la gruppi musicali intrattengono il pubblico durante tutto il pomeriggio.


A Molino dei Torti (piazza Caduti per la Patria e area annessa) la Fiera di Santa Croce, l'antica fiera in cui sono esposti animali vari, accessori per la coltivazione degli orti e per l'hobbistica, i mezzi di protezione civile (Coordinamento provinciale Protezione civile e Croce Rossa Bassa Valle Scrivia), macchine d'epoca e mezzi militari.
L'esposizione sarà aperta dalle 10 e durerà per l'intera giornata , nel pomeriggio alcune manifestazioni collaterali allieteranno la giornata.
dalle 12 sarà possibile pranzare preso la Pro Loco di Molino dei Torti, alle 15 l'esercitazione protezione civile (Gruppo comunale di Molino dei Torti), alle 17 sfilata di moda.

A Masio la Sagra dei Subrich dedicata alle famose frittelle masiesi a base di erbe primaverili: pranzo a base di subrich e ricette locali, bancarelle, prodotti tipici, antichi mestieri per le vie del paese, divertimenti per i più piccoli.

A Serravalle Scrivia la Festa della Primavera, artigianato locale e prodotti della floricoltura.

A Sant'Agata Fossili dalle 15 presso il centro sportivo la tradizionale Festa della farsulla santagatese.

Rimandata dal 1° maggio per il maltempo, a Terzo d'Acqui la rosticciata di primavera. A partire dalle 16 l’abbondante razione di carni alla brace accompagnato da un bicchiere o più di vino, con salsiccia, pollo, costine di maiale e wurstel e un piatto studiato appositamente per i più piccoli, la lotteria juniore la lotteria dei fiori, le bancarelle dell’artigianato. A titolo gratuito e accompagnati dai volontari che racconteranno la storia, si può visitare la Torre castellana dall’alto del quale è possibile ammirare il meraviglioso panorama che offre il territorio circostante, allietato da un sottofondo musicale realizzato dai ragazzi della scuola di musica Piccola Accademia della Voce che si esibiscono dal vivo per tutta la giornata ai piedi del monumento.

A Fubine dalle 10 alle 19 presso i Campi Cerrina la 39a Sagra dell'asparago, per tutta la giornata esposizione e vendita di asparagi, banchi dell'artigianato, esposizione di moto d'epoca, esibizione degli Arcieri Città della Paglia, esposizione equina e VII mostra canina. Per tutto il giorno ci saranno visite guidate alla Chiesa Parrocchiale e alla Cappella Bricherasio e sarà possibile degustare piatti a base di asparagi.


Tutti gli appuntamenti in agenda
6/05/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa