Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Mombello Monferrato

Genius Loci, la prima volta in Valcerrina

L'appuntamento è oggi, domenica 21 dicembre, a Mombello Monferrato
MOMBELLO MONFERRATO - Momblello è il primo paese della Valcerrina ad aderire all’iniziativa “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini”, attività di promozione del territorio promossa dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni e dai Comuni aderenti, che si svolge nei mesi invernali e propone itinerari culturali, percorsi di visita ai luoghi meno conosciuti e spesso non aperti al pubblico, alla scoperta degli angoli più suggestivi, della storia e dei ‘personaggi’ del borgo.
Il ritrovo è previsto o oggi, domenica,  alle ore 15.00, nella piazzetta centrale del paese, che si trova lungo via Roma a fianco della chiesetta di San Sebastiano, dove ad attendere i partecipanti vi sarà il sindaco Maria Rosa Dughera e gli organizzatori del percorso.
L’itinerario mombellese coinvolgerà la chiesa di S. Pietro Apostolo, chiesa parrocchiale, che, come in ogni appuntamento di Genius Loci, è sempre protagonista, quale luogo principe della comunità religiosa di un paese. E la chiesa di Mombello conserva al suo interno la Madonna col Bambino e angeli, opera notevole di Nicolò Musso, affiancato ad opere della scuola del Moncalvo che saranno illustrate dall’architetto Rosa Maria Cappa. Lo spirito natalizio sarà evocato dal bel presepe allestito nel sagrato della chiesa dove sarà organizzato un memento di intrattenimento a tema.
Tra le personalità di spicco di Mombello, certamente si annovera il poeta Lorenzo Magrassi che si incontrerà nella chiesetta di S. Martino, situata all’esterno delle antiche mura, dove accoglierà i visitatori con la lettura di alcune sue liriche. Genius Loci offrirà poi la possibilità di visitare Palazzo Tornielli, nobile residenza che conserva i seicenteschi soffitti a cassettoni, gli affreschi, i pavimenti originali d’epoca e le belle vetrate, luogo in cui si respira ancora, in ogni stanza, in ogni particolare, l’atmosfera di una storia viva e continua che unisce uno splendido passato ad un prestigioso presente, accompagnati dalla proprietaria Federica Alberta Morone. Del palazzo sarà possibile visitare l’infernot, recentemente restaurato, cui si accede dopo aver attraversato l’ampia cantina dotata di botti in rovere di fine ottocento, dove sono esposti i prodotti eno-gastronomici di produzione locale, una sorta di vetrina delle tipicità mombellesi. E nell’esclusiva sede Palazzo Tornielli si concluderà il pomeriggio con la degustazione di thè e dolcetti.
Una passaggio alla chiesa di S. Sebastiano, posta di fronte al parcheggio, consentirà di fruire del mercatino di Natale del nuovo e dell’usato (progetto a scopo benefico dei corsi di catechismo).
che propone oggetti natalizi e idee regalo
21/12/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
M5S: strade dissestate di città e sobborghi. Si interverrà?
M5S: strade dissestate di città e sobborghi. Si interverrà?