Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Via Peloso, 'linea dura' contro i senzatetto che occupano alloggi

Il Comune di Novi tenta la “linea dura” contro i senzattetto che occupano nottetempo gli alloggi popolari di via Peloso. L'altro giorno ha preso fuoco un materasso utilizzato dagli occupanti e l'intervento di agente della polizia municipale, che si è accorto del fumo e ha chiamato i vigili del fuoco, ha evitato conseguenze peggiori per gli altri appartamenti popolari occupati regolarmente da 5-6 famiglie
NOVI LIGURE - Il Comune di Novi tenta la “linea dura” contro i senzattetto che occupano nottetempo gli alloggi popolari di via Peloso. L'altro giorno  ha preso fuoco un materasso utilizzato dagli occupanti e l'intervento di agente della polizia municipale, che si è accorto del fumo e ha chiamato i vigili del fuoco, ha evitato conseguenze peggiori per gli altri appartamenti popolari occupati regolarmente da 5-6 famiglie.

Ieri gli operai del Comune hanno “murato” l'alloggio, privo di luce, servizi igienici e acqua, utilizzato come dormitorio da persone senza fissa dimora, fissando alcune tavole sulle persiane all'ingresso. 

La situazione delle case popolari della via era stata segnalata di recente dal Consigliere di opposizione Giuseppe Dolcino e va a sommarsi ai casi della ex Cavallerizza, dove alcuni senzatetto sono stati scoperti dagli agenti della polizia municipale durante un blitz e fatti sgomberare.

Ieri in via Peloso, insieme agli operai del Comune, ieri era presente anche l'assessore ai servizi sociali Felicia Broda: “L'ingresso è stato sbarrato con le tavole. L'obiettivo è chiaramente evitare che altri possano utilizzare lo spazio, dove era presente un gaciglio a testimonianza dell'uso che viene fatto. I vigili avevano già chiuso l'ingresso con un lucchetto, evidentemente forzato”.

L'assessore ricorda che al momento tutti gli alloggi popolari di via Peloso sono a carico del Comune, ente proprietario: “La convenzione con l'Atc che prevedeva in capo all'agenzia la manutenzione dei locali è scaduta il 31 dicembre. I tempi del rinnovo si sono rivelati lunghi ma una soluzione per questi come tutti gli alloggi Atc occupati abusivamente a Novi va trovata”.  Venerdì Broda incontrerà i responsabili Atc ad Alessandria.

 

29/05/2013
Giampiero Carbone - g.carbone@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano