Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Truffatori professionisti arrestati dai carabinieri

Arrivavano da Napoli due giovani uomini arrestati dai carabinieri di Alessandria a Felizzano: avevano appena convinto una donna a consegnargli oggetti in oro. Potrebbero essere autori di altri raggiri in zona. Il comandante dei carabinieri: "in caso di dubbi, chiamate sempre il 112"
CRONACA – Giovani, ben vestiti, modi affabili: professione truffatori. Arrivavano da Napoli i due giovani uomini, D'Addio, 23 anni e Salvatore Maranta, 24 anni, che l'altro giorno sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo investigativo di Alessandria.
I due erano stati notati a bordo della loro auto mentre si aggiravano per Fresonara. Procedevano come se non conoscessero le strade e, per questo, una pattuglia di carabinieri in servizio sul territorio, hanno deciso di tenerli d'occhio.
I due hanno girato a lungo per le strade della provincia, fino ad arrivare a Felizzano. Qui, sempre sotto l'occhio vigile dei militari, si sono presentati nell'abitazione di una donna anziana alla quale hanno raccontato di essere assicuratori, o avvocati. “Suo figlio ha avuto un incidente in auto – le avrebbero detto – sta bene ma non era assicurato. Servono soldi affinchè non vada in carcere”. La donna non aveva soldi contanti e, su loro suggerimento, ha consegnato l'oro che aveva in casa: braccialetti, collane e orecchini. Per convincerla i due hanno assicurato che avrebbero portato l'oro in un banco dei pegni e la donna avrebbe potuto andare a riprendere i preziosi con una ricevuta.
A quel punto si sono allontanati. Nel frattempo, però, il figlio, che dimestiere fa l'agricoltore e che non aveva avuto alcun incidente, è rientrato a casa. Ha notato un uomo che usciva spedito di casa. Insospettito ha chiesto alla madre cosa fosse successo. A quel punto ha tentato di inseguire i truffatori. Ad aspettarli c'erano anche i militari dell'arma, che li hanno presi e arrestati in flagranza di reato. Ora si trovano agli arresti domiciliari a Napaoli.
Sono ancora in corso le indagini per individuare altri episodi di truffa di cui potrebbero essere responsabili i due
(nella foto a destra il comandante del nucleo investigativo Giacomo Tessore)

E' un fenomeno in continua crescita quello delle truffe agli anziani. Particolarmente deprecabile, perchè va a colpire soggetti deboli. Non provoca solo un danno al patrimonio del truffato, ma anche un profondo disagio sociale, perchè mina la sicurezza dell'individuo, che si sente raggirato.
Falsi ispettori, falsi agenti di polizia, falsi addetti delle società di fornitura. La cronaca ci ha abituato ormai ai trucchi più fantasiosi messi in atto da persone scaltre e senza scrupoli.
Gli obiettivi più sensibili sono, appunto, gli anziani. I truffatori osservano con attenzione la “vittima”, studiandone i movimenti. Sempre più spesso accade poi che prendano di mira piccoli centri urbani, scarsamente abitati e dove è più probabile che si trovino pensionati.

“I carabinieri da tempo sono impegnati in attività di controllo ed informazione verso gli anziani – ha detto il comandante provinciale colonnello Enrico Scandone – sono stati organizzati, e lo saranno anche in seguito, incontri promossi nelle parrocchie e nei centri di incontro. Non ci stancheremo mai di ripetere che, in caso di dubbio, è bene chiamare il 112”.
 
29/10/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa