Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Voltaggio

Terzo Valico, 24 ore di digiuno per dire no all'opera

Presidio lungo la strada provinciale della Bocchetta, tra il cantiere di Cociv e l'ex cava Cementir, dove dovrebbero essere depositati 1,3 milioni di metri cubi di smarino. L'area si trova all'interno del Sic Marcarolo, un'area ambientale di importanza comunitaria.
VOLTAGGIO – Il piano cave del Terzo Valico incontra un altro ostacolo. Già non sarebbe ancora stato risolto il nodo emerso sul deposito di smarino previsto alla cava Montemerla di Tortona (capacità 1,6 milioni di mc): Provincia e Regione lo scorso anno hanno bocciato una discarica di inerti nella stessa area per il rischio esondabilità del torrente Curone. Ora diventa difficile dare l'ok al progetto del Cociv.

Di fronte al cantiere del supertreno a Voltaggio si trova l'ex cava Cementir del Monte delle Rocche. Qui il piano cave del Terzo Valico prevede, come è noto, di ammassare 1,3 milioni di mc di smarino. L'area si trova però all'interno del Sito di importanza comunitaria (Sic) Capanne di Marcarolo, un'area protetta affidata dalla Regione al Parco omonimo. Per operare dentro il Sic nonché ai suoi confini servono studi che dimostrino l'impatto ambientale e quindi la fattibilità o meno dell'intervento.

L'associazione Amici delle Ferrovie e dell'Ambiente Afa aveva richiesto al Parco “di verificare i presupposti per attivare una procedura di valutazione di incidenza, come prescritto dalle norme del Sic. Le rocce da stoccare rischiano di contenere quantità rilevanti di amianto nonché di composti tossici di nichelio, cobalto e cromo”.
Il Parco Capanne, ammettendo la necessità dello studio, ha risposto: “La valutazione di incidenza viene attivata in base alla documentazione presentata dal proponente (il Cociv, ndr). Questo ente non è in possesso di alcuna informazione né a conoscenza di progetti in approvazione”. Questo nonostante da anni sia previsto il deposito. Interpellato, il Parco ha affermato che, se Cociv comincerà a depositare lo smarino, attiverà il servizio di vigilanza.
L'Afa commenta: “Abbiamo ricordato a Parco e Regione che la valutazione di incidenza serve per legge, altrimenti la conferenza dei servizi sul piano cave, alla quale per altro il Parco non è stato convocato, rischia di essere invalidata. Siamo pronti a informare l'autorità giudiziaria”.

Intanto, ieri, domenica 29 settembre, lungo la strada provinciale della Bocchetta, tra il cantiere del Terzo Valico e l'ex cava Cementir, si è svolto un presidio pacifico al quale hanno preso parte, a turno durante la giornata, numerose persone, nonostante il maltempo. Cittadini e gruppi hanno aderito infatti al digiuno contro il Terzo Valico, organizzato ieri dal circolo Vallemme Terra e Libertà. Per 24 ore in tanti hanno digiunato aderendo alla campagna dell’associazione Beati i costruttori di pace, di don Albino Bizzotto, che dal 16 agosto vede i propri membri digiunare a turno contro le grandi opere in Veneto.
“La politica – dicono gli organizzatori – ascolta solo gli imprenditori assetati di denaro pubblico, senza scandalizzarsi, per esempio, per il caso Lorenzetti-Bellomo, che guardacaso ha interessato proprio un progetto legato all'alta velocità, seppure in Toscana. Sul Terzo Valico continua a essere irrilevante per costoro quale sia il vero interesse collettivo. Il progresso è ben altra cosa. Con il presidio di oggi (ieri per chi legge, ndr) abbiamo voluto dare voce a colore che non condividono questa modo di gestire il territorio e i nostri soldi”. L'ingresso del cantiere del Terzo Valico è rimasto presidiato da agenti della Digos, della polizia e dei carabinieri.
30/09/2013
Giampiero Carbone - g.carbone@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani