Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ozzano Monferrato

Sorpresi a rubare rame: arrestati due uomini

AGGIORNAMENTO: Il Giudice ha disposto per l'obbligo di presentazione quotidiano alla Questura e l'obbligo di dimora. I Carabinieri notano un furgone sospetto e si appostano. A bordo di un furgone trovati 300 chilogrammi di rame rubato
OZZANO MONFERRATO - 18:00 I due entrambi residenti a Biella, tratti in arresto, sono stati condotti nella tarda mattinata di oggi, giovedì, dinanzi all'Autorità Giudiziaria di Vercelli. Il Giudice ha fissato l'udienza del processo a carico dei due per il prossimo mese di aprile. Nel frattempo, ha sottoposto B.I. all'obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia Giudiziaria della Questura di Biella e C.B. all'obbligo di dimora e di permanenza in casa dalle 22 alle 6 di ogni giorno.

Nell’ambito del piano di contrasto al fenomeno dei furti attuato dalla Compagnia Carabinieri di Casale, la notte tra martedì e mercoledì i Carabinieri di Ozzano, coadiuvati da quelli di Rosignano e del Radiomobile, hanno tratto in arresto due rumeni, già noti alle forse dell'ordine, sorpresi nella flagranza di furto di cavi di rame presso l’ex stabilimento Tassullo di Ozzano.

Verso le 4,30, i militari di Ozzano, notando un furgone Fiat Doblò posteggiato in modo sospetto nell’area di rifornimento carburante vicino alla ditta Tassullo, già in passato presa di mira da malviventi specializzati nel furto di rame, hanno deciso di appostarsi per verificare un eventuale furto in atto. Poco dopo hanno notato due individui che, provenienti dal retro dello stabilimento, sono saliti sul furgone. Successivamente sono ripartiti in direzione di Asti. Immediatamente bloccati con i Carabinieri di Rosignano e Casale nel frattempo intervenuti, è stato accertato che a bordo del mezzo erano stipati circa 300 kg di rame in cavi ancora da sguainare e diversa attrezzatura idonea allo scasso. Il sopralluogo effettuato all’interno della ditta ha consentito di appurare che il materiale rinvenuto era stato asportato.

I due, B.I., 22 anni e C.B., 24 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine, entrambi residenti a Biella, sono stati tratti in arresto e saranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata di giovedì. Per il momento sono trattenuti nelle camere di sicurezza dei Carabinieri.

(foto del Carabinieri - Compagnia di Casale Monferrato)
 
28/01/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco