Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Si indaga sull'incendio alla discarica di Castelceriolo

I monitoraggi Arpa hanno confermato l'assenza di emissioni dopo il rogo divampato nel reparto plastica della discarica di Castelceriolo. I carabinieri stanno tuttavia indagando sulle cause dell'incendio che pare di natura dolosa. Sabato notte era stata inoltre rubata una pala meccanica sempre dall'impianto Aral
CRONACA – “Le misure in tempo reale dei gas di combustione non hanno rivelato concentrazioni al di sopra delle soglie di rilevabilità. Al fine cautelativo sono stati prelevati ulteriori campioni di aria per misure più approfondite di laboratorio”. Sono state rilevate tuttavia tracce di ammoniaca nelle adiacenze dell'impianto.
E' quanto comunica Arpa a seguito dell'incendio nel reparto di stoccaggio di materiali plastici divampato venerdì sera nella discarica di Castelceriolo. L’assenza di vento non ha consentito il trasporto dei fumi e dei gas di combustione nei centri abitati limitrofi per cui non è stato necessario proporre al Sindaco nessuna ordinanza precauzionale.
Sull'episodio, che pare di natura dolosa, stanno in ogni caso investigando i carabinieri del Noe di Alessandria. Il giorno successivo all'incendio, ossia nella notte tra sabato e domenica, sarebbe stata sottratta dagli impianti anche una pala meccanica, ritrovata poi in paese.
A prendere fuoco sarebbe stato un cumulo di rifiuti di circa 6 mila tonnellate. Dalla prima relazione dei vigili del fuoco emergerebbe come si sia trattato di roghi superficiali, probabilmente appiccati a distanza.
Resta da scoprire il movente dell'incendio e del furto.
L'impianto era finito nel mirino di una indagine giudiziaria partita da Brescia per lo stoccaggio irregolare di rifiuti. Inoltre la Provincia aveva ritirato l'autorizzazione del deposito fino allo smaltimento del materiale che risultava, appunto,di dubbia provenienza, dando un termine, ormai scaduto, per la rimozione. Era stata poi concessa una proroga di sei mesi per la rimozione.  
(Nella foto: immagine dal sito Arpa Piemonte)
21/08/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!