Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Scoperto laboratorio di eroina al Cristo

La Polizia ha arrestato con l'accusa di spaccio internazionale un cittadino albanese: nel suo appartamento al Cristo aveva organizzato un vero e proprio laboratorio dove lavorava ingenti quantità di eroina, pari ad un valore di "mercato" di circa 600 mila euro, destinata alle piazze del nord Italia
ALESSANDRIA - Aveva allestito un vero e proprio laboratorio per la lavorazione e lo smercio di eroina. E' stato arestato con l'accusa di traffico internazionale e detenzione ai fini di spaccio di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente un uomo di 24 anni albanese, Besmir Demitri (nella foto).
L'operazione nasce dal controllo del territorio e, in particolare, dei quartieri considerati "a rischio" come il Cristo. 
Da tempo gli uomini della sezione antidroga della squadra mobile tenevano d'occhio il soggetto albanese, anagraficamente residente a Casale Monferrato, ma da poco tempo trasferitosi in Alessandria. 

Infatti, la sua abitazione alessandrina era oggetto di un andirivieni di persone, molte delle quali extracomunitarie, note agli operatori di polizia poiché coinvolte, a vario titolo, nel consumo e nel piccolo spaccio di stupefacenti.

Nel pomeriggio di martedì 28 maggio, dopo un lungo appostamento condotto nei pressi dell’abitazione di via Fernandel, il personale della mobile, diretta da Domenico Lo Pane, ha notato l'uomo entrare ed uscire rapidamente di casa e prendere l'automobile. Sono quindi entrati in azione fermando l'auto; la perquisizione del veicolo ha permesso di trovare, accuratamente occultata in un vano appositamente ricavato all’interno dell’abitacolo, dietro l’apparecchio radio, due pani sigillati con nastro adesivo marrone, del peso ciascuno di mezzo chilogrammo, risultati poi contenere eroina.

La perquisizione veniva quindi estesa anche all’appartamento: all’interno dello sgabuzzino, venivano rinvenuti vari panetti termosaldati da nastro adesivo marrone, contenenti altri 7 chilogrammi di eroina già lavorata e pronta per esserre immessa nel mercato del Nord Italia.

Il tinello era stato evidentemente adibito a laboratorio: gli agenti hanno trovato  diversi sacchi contenenti sostanza da taglio per un peso complessivo di 74,5 chilogrammi.

Venivano altresì scoperti gli attrezzi per tagliare e confezionare l'eroina: una pressa con stampi utilizzati per il confezionamento dei pani, due frullatori e materiale necessario per il trattamento, il taglio e il confezionamento dello stupefacente, nonché nr. 6 telefoni cellulari, il tutto sottoposto a sequestro penale.
Una volta lavorata, il quantitativo di droga "vendibile" sarebbe arrivato a circa 100 chilogrammi ed avrebbe potuto fruttare una somma pari a circa 600 mila euro.

Al termine delle operazioni, essendo lo stupefacente rinvenuto di quantitativo ingente, sicuramente destinato per il mercato alessandrino e per quello delle province limitrofe, Demiri veniva dichiarato in arresto e dopo le formalità di rito associato presso la locale Casa Circondariale “Don Soria”, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Il questore Filippo Dispenza ha voluto sottolienare come tale operazione sia stata possibile grazie ad un lavoro di controllo costante del territorio. "Un sequestro importantissimo - ha detto - non solo per l'ingente quantitativo ma anche per gli attrezzi ritrovati che fanno supporre come il soggetto fosse inserito in un contesto di traffico internazionale. Riteniamo che la drogga fosse di provenienza extracomunitaria." Le indagini proseguono per individuare la rete di collaboratori di Demiri e per accertare eventuali collegamenti con la malavita organizzata che sempre più spesso si inserisce nel mercato della droga. 
30/05/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano