Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Polizia Locale: due denunce

Identificati un writer e un uomo senza permesso di soggiorno che vendeva capi d'abbigliamento contraffatti
Due interventi della Polizia Locale di Casale Monferrato hanno portato la scorsa settimana alla segnalazione di un writer vercellese per deturpamento e imbrattamento aggravato e di un senegalese per commercio di capi d'abbigliamento contraffatti e clandestinità.
A seguito di un’intensa attività di indagine svolta dagli uomini del comandante Maurizio Prina in collaborazione con la Squadra Mobile della Questura di Vercelli si è pervenuti all'identificazione un writer vercellese di 38 anni che, nel corso dell'estate 2011, deturpò con scritte il sottopassaggio della stazione ferroviaria di Casale Monferrato e un’abitazione privata sulla provinciale 31 per Vercelli, in frazione Casale Popolo.
All'epoca dei fatti furono trasmesse denunce contro ignoti alla Procura della Repubblica: grazie agli scambi informativi sul mondo dei cosiddetti writers tra la Polizia Locale di Casale Monferrato e la Squadra Mobile della Questura di Vercelli, la settimana scorsa è stata effettuata una comparazione degli imbrattamenti perpetrati in città con analoghi episodi accaduti a Vercelli.
All'esito della comparazione con il materiale in possesso della Squadra Mobile di Vercelli non è emerso alcun dubbio circa l'assoluta identicità del carattere grafico degli imbrattamenti (costituiti da firme, in gergo "tag") lasciate dal writer vercellese, già precedentemente identificato, indicanti gli acronimi "Fetente" e "Thiago".
Il responsabile è stato pertanto segnalato all’Autorità Giudiziaria per il reato di deturpamento e imbrattamento aggravato (art. 639 codice penale).
Venerdì 2 marzo, invece, durante il mercato di piazza Castello, agenti della Polizia Locale hanno individuato un cittadino senegalese, di 50 anni, intento a esibire per la vendita capi d'abbigliamento contraffatti.
L'uomo, che alla vista degli agenti ha tentato la fuga, è stato immediatamente bloccato. Il successivo controllo ha portato al sequestro di numerosi capi d'abbigliamento contraffatti, giacche a vento, giubbotti, borse, portafogli, cinture e polo riconducibili a noti marchi d'abbigliamento come Louis Vuitton, Fendi, Gucci, Fred Perry, Moncler, Belstaff, Napapijri e Peuterey.
Dai controlli effettuati, l’uomo risultava inoltre clandestino sul territorio nazionale, pertanto è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria per i reati in materia di contraffazione del marchio e ricettazione e per il reato di permanenza irregolare sul territorio nazionale.
“È doveroso ricordare – hanno spiegato il comandante Maurizio Prina e il vice commissario Vittorio Pugno - che in materia di contraffazione anche l'acquisto è punito dalla legge con una sanzione pecuniaria da 500 fino a 10 mila euro, qualora l'acquirente non accerti preventivamente la legittima provenienza della merce quando la condizione di chi la offre e l'entità del prezzo richiesto inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti e in materia di proprietà intellettuale”.
5/03/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 

Facebook

Difesa Solvay, “l'azienda tenuta all'oscuro sull'inquinamento”

Alessandria | Ultime repliche degli avvocati Solvay, Bolognesi e Santamaria: l'azienda non solo si difende, ma attacca enti, pubblico ministero e le aziende che l'hanno preceduta nella gestione dello stabilimento, Montedison (poi Edison) e Ausimont. Slitta ancora la sentenza, probabilmente ad ottobre

Corso IV Novembre: a fuoco altri cassonetti dei rifiuti

Alessandria | Ennesimo caso in pochi giorni. Nella notte di lunedì 29 giugno è stata incendiata un'isola ecologica in corso IV Novembre che ha danneggiato anche un'auto parcheggiata lì vicino. "Da inizio anno sono 46 cassonetti bruciati, oltre 25 episodi, con un danno di quasi 50 mila euro" ha spiegato il presidente di Amag Ambiente

Ragazzo di 26 anni annega nelle acque del Trebbia

Pontecurone | Dario Triglione era al fiume a Bobbio (Pc) e secondo una prima ricostruzione si è sentito male mentre stava nuotando. Il corpo senza vita del giovane è stato recuperato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco

Accoltellamento in centro a Valenza: arrestato un dominicano

Valenza | I Carabinieri della Stazione di Valenza hanno arrestato per lesioni personali aggravate Eduardo Aquino, dominicano di 22 anni. E' stato il giovane a chiamare il 112 dicendo di essere stato aggredito da un gruppo di albanesi. In realtà il dominicano ha sferrato diversi colpi di coltello verso un albanese che non gli voleva comprare un vecchio cellulare

Incidente sull'A21: coinvolti due mezzi pesanti

Tortona | Un autoarticolato ha impatto contro il guardrail riversando sull'altra carreggiata la crusca che trasportava. Un altro mezzo che stava sopraggiungendo in senso opposto ha impatto contro la barriera
I Flamin Groovies a Primavera Beat Festival
I Flamin Groovies a Primavera Beat Festival
Incidente sull'A21: coinvolti due mezzi pesanti
Incidente sull'A21: coinvolti due mezzi pesanti
Il comitato spontaneo di via Milano incontra l'amministrazione pubblica alessandrina
Il comitato spontaneo di via Milano incontra l'amministrazione pubblica alessandrina
Alessandria, la situazione dei lavori in corso Monferrato
Alessandria, la situazione dei lavori in corso Monferrato
La Rosa: Via Milano deserta e abbandonata, chiediamo attenzione
La Rosa: Via Milano deserta e abbandonata, chiediamo attenzione
Gianninoto: in via Milano problemi di viabilità, illuminazione e sicurezza
Gianninoto: in via Milano problemi di viabilità, illuminazione e sicurezza
Festa della Canapa alla Comunità San Benedetto
Festa della Canapa alla Comunità San Benedetto
Gotta: un parco giochi didattici nel verde e in sicurezza
Gotta: un parco giochi didattici nel verde e in sicurezza
Eco bank: i compattatori ormai inutizzati
Eco bank: i compattatori ormai inutizzati
Moroni, Coldiretti: Campagna Amica, una sfida per animare il territorio
Moroni, Coldiretti: Campagna Amica, una sfida per animare il territorio