Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Polizia Locale: due denunce

Identificati un writer e un uomo senza permesso di soggiorno che vendeva capi d'abbigliamento contraffatti
Due interventi della Polizia Locale di Casale Monferrato hanno portato la scorsa settimana alla segnalazione di un writer vercellese per deturpamento e imbrattamento aggravato e di un senegalese per commercio di capi d'abbigliamento contraffatti e clandestinità.
A seguito di un’intensa attività di indagine svolta dagli uomini del comandante Maurizio Prina in collaborazione con la Squadra Mobile della Questura di Vercelli si è pervenuti all'identificazione un writer vercellese di 38 anni che, nel corso dell'estate 2011, deturpò con scritte il sottopassaggio della stazione ferroviaria di Casale Monferrato e un’abitazione privata sulla provinciale 31 per Vercelli, in frazione Casale Popolo.
All'epoca dei fatti furono trasmesse denunce contro ignoti alla Procura della Repubblica: grazie agli scambi informativi sul mondo dei cosiddetti writers tra la Polizia Locale di Casale Monferrato e la Squadra Mobile della Questura di Vercelli, la settimana scorsa è stata effettuata una comparazione degli imbrattamenti perpetrati in città con analoghi episodi accaduti a Vercelli.
All'esito della comparazione con il materiale in possesso della Squadra Mobile di Vercelli non è emerso alcun dubbio circa l'assoluta identicità del carattere grafico degli imbrattamenti (costituiti da firme, in gergo "tag") lasciate dal writer vercellese, già precedentemente identificato, indicanti gli acronimi "Fetente" e "Thiago".
Il responsabile è stato pertanto segnalato all’Autorità Giudiziaria per il reato di deturpamento e imbrattamento aggravato (art. 639 codice penale).
Venerdì 2 marzo, invece, durante il mercato di piazza Castello, agenti della Polizia Locale hanno individuato un cittadino senegalese, di 50 anni, intento a esibire per la vendita capi d'abbigliamento contraffatti.
L'uomo, che alla vista degli agenti ha tentato la fuga, è stato immediatamente bloccato. Il successivo controllo ha portato al sequestro di numerosi capi d'abbigliamento contraffatti, giacche a vento, giubbotti, borse, portafogli, cinture e polo riconducibili a noti marchi d'abbigliamento come Louis Vuitton, Fendi, Gucci, Fred Perry, Moncler, Belstaff, Napapijri e Peuterey.
Dai controlli effettuati, l’uomo risultava inoltre clandestino sul territorio nazionale, pertanto è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria per i reati in materia di contraffazione del marchio e ricettazione e per il reato di permanenza irregolare sul territorio nazionale.
“È doveroso ricordare – hanno spiegato il comandante Maurizio Prina e il vice commissario Vittorio Pugno - che in materia di contraffazione anche l'acquisto è punito dalla legge con una sanzione pecuniaria da 500 fino a 10 mila euro, qualora l'acquirente non accerti preventivamente la legittima provenienza della merce quando la condizione di chi la offre e l'entità del prezzo richiesto inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti e in materia di proprietà intellettuale”.
5/03/2012
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 

Facebook

Guido Ghisolfi, passione per la politica e per l'impresa [i video]

Cronaca | La passione per la politica e per l'impresa di Guido Ghisolfi

Addio a Guido Ghisolfi: il cordoglio del mondo politico

Cronaca | Il mondo politico e quello imprenditoriale si stringono attorno al ricordo di Guido Ghisolfi, l'imprenditore trovato senza vita nella propria auto nella giornata di martedì 3 marzo. Chiamparino: "ho perso un amico, l'Italia ha perso un grande imprenditore e innovatore"

E' morto l'industriale Guido Ghisolfi

Tortona | L'industriale Guido Ghisolfi è stato trovato senza vita nella sua auto, a Carbonara Scrivia. Il decesso avvenuto a seguito di un colpo di fucile. Era a capo del gruppo Mossi & Ghisolfi, fondato dal padre Vittorio

Incidente sulla Novi-Serravalle, tre feriti e due auto distrutte

Novi Ligure | Scontro sulla strada 35 bis dei Giovi, all'altezza dello stabilimento Novi-Elah-Dufour. Sul posto carabinieri, ambulanze e vigili del fuoco che hanno estratto i feriti dalle lamiere.

Giacigli in cartone in via san Giovanni Bosco, denunciati per occupazione abusiva

Alessandria | Si erano "costruiti" letti in cartone in via san Giovanni Bosco: denunciati e allontanati nove cittadini stranieri per occupazione abusiva
Anche il Comune di Alessandria si unisce ad Avviso Pubblico
Anche il Comune di Alessandria si unisce ad Avviso Pubblico
M5S: Intervista a Paolo Mighetti e Domenico Di Filippo
M5S: Intervista a Paolo Mighetti e Domenico Di Filippo
All'interno del carcere di San Michele
All'interno del carcere di San Michele
Rossa: Toyota e Comune per la mobilità sostenibile
Rossa: Toyota e Comune per la mobilità sostenibile
Ferralasco: Auto ibride, parcheggio gratis e accesso zona ZTL
Ferralasco: Auto ibride, parcheggio gratis e accesso zona ZTL
Lombardi: Auto ibride, riduzione inquinamento e risparmio costi
Lombardi: Auto ibride, riduzione inquinamento e risparmio costi
Gotta: Presenta la Rassegna Marzo Donna 2015
Gotta: Presenta la Rassegna Marzo Donna 2015
Rossa: Marzo donna, una società migliore per tutti
Rossa: Marzo donna, una società migliore per tutti
Guido Ghisolfi
Guido Ghisolfi
Coppie allo specchio: comunicazione, crescita, conflitto
Coppie allo specchio: comunicazione, crescita, conflitto
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: l'integrale
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: l'integrale
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: lo studio dell'artista
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: lo studio dell'artista
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala delle Colonne
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala delle Colonne
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala dei Giochi
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala dei Giochi
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: jam session in Sala Caruso
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: jam session in Sala Caruso
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Stanza del Re
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Stanza del Re
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala dell'Esibizionista
Webnotte, a casa di Lucio Dalla: la Sala dell'Esibizionista
Renzi lascia il Cdm e scherza: "Vado a prendere la linea dal compagno Sensi"
Renzi lascia il Cdm e scherza: "Vado a prendere la linea dal compagno Sensi"