Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Movida in viale Saffi, ancora un provvedimento di sospensione

Ancora un provvedimento di sospensione per un locale della movida novese: l'hanno notificato i carabinieri su ordine del questore. A Serravalle Scrivia, denunciato un uomo che ha sottratto oltre 2.500 euro di energia elettrica. E a Silvano gli uomini dell'Arma hanno individuato due truffatori
NOVI LIGURE – Ancora un provvedimento di sospensione per un locale della movida novese. I carabinieri di Novi Ligure, congiuntamente a personale della questura di Alessandria, hanno notificato al titolare del bar Peter Pan di viale Saffi il provvedimento di sospensione, per la durata di 10 giorni, per motivi di ordine e sicurezza pubblica: all’interno del locale, più volte oggetto di controlli da parte delle forze dell’ordine, si erano recentemente verificati episodi che hanno determinato l’emissione del provvedimento.

Sempre a Novi, durante un controllo notturno, i militari hanno fermato un albanese di 21 anni, già colpito da un provvedimento di espulsione. Il giovane è stato denunciato e per lui è stato emesso un nuovo ordine di espulsione.

A Serravalle Scrivia invece gli uomini dell’Arma hanno denunciato in stato di libertà un 72enne che si era allacciato abusivamente a un contatore dismesso nel giugno del 2015. L’uomo ha sottratto elettricità per oltre 13 mila kilowattora, pari a circa 2.500 euro. Al centro commerciale di Serravalle, inoltre, i carabinieri hanno arrestato in flagranza un 32enne ucraino, responsabile di furto aggravato: l’uomo, che aveva destato i sospetti del personale dell’ipermercato, è stato sottoposto a perquisizione ed è stato trovato in possesso di un discreto quantitativo di merce non pagata, parte della quale privata dell’anti-taccheggio.

Una coppia di tarantini è stata invece denunciata dai carabinieri di Capriata. I due sono stati identificati e accusati di truffa in concorso: avevano pubblicato su un social network l’annuncio di vendita di uno smartphone, ottenendo da una donna di Silvano d’Orba l’accreditamento tramite Postepay della somma di 160 euro, senza poi recapitare il bene e rendendosi irreperibili. La vittima ha sporto denuncia consentendo ai militari di identificare i due responsabili.
29/03/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa