Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Muore a Berlino un 25enne originario di Novi

Un 25enne originario di Novi Ligure è morto a Berlino lo scorso fine settimana: da qualche anno abitava in Germania dove lavorava come odontotecnico
BERLINO – Un 25enne originario di Novi Ligure è morto a Berlino lo scorso fine settimana: si chiamava Gabriele Costa Pisani e da qualche anno abitava in Germania dove lavorava come odontotecnico. Nato a Novi – dove risiedono ancora il padre Domenico Mensano e lo zio Francesco – prima di trasferirsi nella capitale tedesca Gabriele aveva vissuto a Bolzaneto con la madre Laura, della quale porta il cognome.

Le cause del decesso sono ancora al vaglio degli inquirenti, sia italiani che tedeschi. La morte è avvenuta dopo una serata trascorsa un gruppo di amici arrivati dalla Liguria e una delle ipotesi è che il giovane abbia avuto un malore. Altre ricostruzioni degli eventi sono state definite dalla famiglia «totalmente estranee alla realtà dei fatti» e l'ambasciata italiana a Berlino ha parlato di «elementi senza un fondamento ufficiale».

Foto: immagini generiche.
19/10/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali