Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Libarna, l'alluvione e gli effetti di allagamenti e crolli

Le alluvioni dell’autunno scorso hanno lasciato 100 mila euro di danni a Libarna. La stima è stata fatta dal direttore dell’area archeologica Marica Venturino insieme al personale del Laboratorio di restauro della Soprintendenza.
SERRAVALLE SCRIVIA - Le alluvioni dell’autunno scorso hanno lasciato 100 mila euro di danni a Libarna. La stima è stata fatta dal direttore dell’area archeologica Marica Venturino insieme al personale del Laboratorio di restauro della Soprintendenza.
Le piogge del 12-13 ottobre 2014 hanno comportato l’allagamento del teatro (settore della scena), dell’anfiteatro (vani ipogei dell’arena), dei quartieri di abitazione (vani delle domus) e delle strade, le cui strutture sono state in parte sommerse dall’acqua che il terreno, ormai intriso, non riusciva più a smaltire. Ora si sta addirittura pensando, per evitare che i vani ipogei dell’arena vengano danneggiati irreparabilmente dalle piogge torrenziali che sempre più spesso investono il nostro Paese, di reinterrarli.

Per quanto riguarda l’anfiteatro, si sono registrati consistenti crolli lungo tutto il perimetro murario dei vani ipogei. Il muro che delimita l’arena è stato fortemente danneggiato dalla spinta dell’acqua (le murature in origine erano costruite direttamente contro la terra).
La forza erosiva dell’acqua ha inoltre messo in equilibrio precario le parti residue delle gradinate della cavea, costituite da elementi di grandi dimensioni e di notevole peso. Estremamente critica appare la condizione dei muri di entrata ai vani ipogei sul lato orientale.

Simili sono le condizioni delle murature dei quartieri di abitazione, dove si sono verificati piccoli e medi crolli dovuti all’allagamento e al ristagno dell’acqua e si è depositato uno spesso strato di fango.
Come nel caso dei vani ipogei dell’anfiteatro, anche la maggior parte dei vani delle domus, insieme all’acqua, è stata invasa da materiale vegetale (foglie e aghi di pino) che formano uno strato organico che col tempo favorirà un maggior accentuarsi di attacchi biologici.
Grazie agli interventi di restauro che erano terminati da poco, la pioggia di ottobre non ha provocato danni alle strutture degli ambienti della scena del teatro.
28/02/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa