Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

Lavori sulla Lomellina, ma la strada riaprirà parzialmente

Potrebbe riaprire parzialmente, entro un paio di mesi, la provinciale 158 della Lomellina. Le ruspe della provincia di Alessandria sono infatti al lavoro per rimuovere una delle frane che hanno interessato la strada durante gli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2014
GAVI - Potrebbe riaprire, parzialmente, entro un paio di mesi, la provinciale 158 della Lomellina. Le ruspe della provincia di Alessandria stanno rimuovendo una delle frane che hanno interessato la strada durante gli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2014.
La provinciale, tuttavia, non riaprirà completamente né a breve né, probabilmente, a medio termine. "Quelli in corso sono lavori rientrati tra i provvedimenti di somma urgenza finanziati dalla Regione Piemonte – spiega l'ingegnere Carla Marenzana del settore viabilità – e sono relativi ad una frana nel territorio del comune di Gavi. L'intervento dovrebbe consentire di dare fiato ai residenti nelle cascine, che oggi sono costretti ad utilizzare una viabilità comunale secondaria". I lavori in atto costeranno circa 50 mila euro. Per aprire completamente la strada "le risorse ad oggi non ci sono", ammette il dirigente di settore Paolo Platania.
La Lomellina è infatti franata in più punti, sia nel territorio del comune di Gavi, sia in quello di Novi. L'ultima alluvione ha fatto anche crollare un ponte. E per ricostruirlo "occorre un progetto che ad oggi neppure c'è". La Lomellina verrà pertanto riaperta parzialmente, nel tratto tra Gavi e il bivio per Rovereto.
A chiedere il ripristino totale della viabilità sono anche i produttori del vino Gavi Docg. "I produttori – hanno detto i presidenti di Cia e Confagricoltura Alessandria Gian Piero Amelio e Luca Brondelli di Brondello durante un recente convegno – sono costretti a sostenere costi aggiuntivi per le consegne, usando mezzi di dimensioni ridotte in punti accessibili ai camion".
I disagi subiti in questi mesi li spiega bene il presidente del Consorzio di Tutela del Gavi Gianpiero Broglia: "abbiamo subito pesanti disagi a causa dell'inagibilità delle strade. Nei percorsi alternativi i camion al di sopra di certe dimensioni non riescono a transitare ed occorre effettuare più viaggi ovvero scortare i camion poiché si tratta di strade non segnalate adeguatamente. Le notizie circa la parziale riapertura non possono che essere accolte positivamente. Auguriamoci che, dopo mesi di inattività delle istituzioni a causa della carenza di risorse e di un tempo instabile, si possa passare dalle parole ai fatt"».
28/02/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa