Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Investimento mortale, appello della polizia municipale: "Chi ha visto parli"

La dinamica dell'incidente avvenuto in viale della Rimembranza a Novi Ligure e in cui ha perso la vita una pensionata di 76 anni non è stata del tutto chiarita. La polizia municipale ha lanciato un appello ai potenziali testimoni
NOVI LIGURE – La polizia municipale ha diffuso un appello a tutti i possibili testimoni: chi ha visto qualcosa si faccia avanti. La dinamica dell’incidente avvenuto ieri pomeriggio in viale della Rimembranza a Novi Ligure, infatti, non è stata ancora del tutto chiarita.

Secondo una prima ricostruzione, Maria Luisa Traverso, 76 anni, verso le 14.20-14.30 di venerdì 7 settembre stava attraversando a piedi viale della Rimembranza. Si trovava sulle strisce pedonali presenti all’incrocio con via IV Novembre, quando è stata urtata dal furgoncino Peugeot Tepee condotto da G. R., 57 anni, dipendente della Sim, una ditta novese con sede nella zona industriale Ilva e specializzata in impianti antincendio.

Il mezzo stava percorrendo il controviale proveniente da via Mazzini e diretto verso lo stadio comunale Girardengo. L’urto è stato violento. L’anziana ha picchiato con la testa sul cofano del veicolo, è stata “caricata” e trascinata per circa 12 metri e poi sbalzata a terra, finendo a distanza di altri 5-6 metri. È morta sul colpo e l’intervento rapidissimo dell’ambulanza – proveniente dal nuovo posto di pronto intervento distante solo poche centinaia di metri, all’incrocio tra via Crispi e via San Marziano – non è servito a nulla.

Sul posto, oltre all’ambulanza, sono arrivati anche gli uomini della polizia municipale, agli ordini del comandante Armando Caruso, che ora rivolgono un appello a tutti coloro che hanno visto qualcosa, affinché si presentino a chiarire la dinamica del sinistro. È stato ascoltato anche un collega del conducente, che sedeva al posto del passeggero al momento dell’incidente.

Maria Luisa Traverso era nata a Voltaggio 76 anni fa, ma ormai era diventata novese a tutti gli effetti e abitava in via dei Mille. «Dopo pranzo era solita andare a fare la spesa all’Eurospin», racconta un’amica. E infatti, sull’asfalto di viale della Rimembranza, è rimasto il carrellino rosso che usava per trasportare più agevolmente gli acquisti. Pensionata, tempo fa era rimasta vedova: dal marito aveva avuto due figli, Giorgio e Roberto Campantico. Per le esequie si attende il nulla osta da parte della magistratura.
8/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita