Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Giovane denunciato per violenza privata

Conosce una ragazza di Padova tramite un social network su cui aveva messo una foto diversa. Strattonata per strada, una passante chiama la Polizia
CASALE MONFERRATO - La Polizia di Stato ha denunciato un ragazzo rumeno di 25 anni residente in città, per violenza privata commessa ai danni di una giovane connazionale ventenne e per il rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale. Una passante, transitando per via Saffi, ha visto un ragazzo trattenere vistosamente e violentemente per i polsi una sua coetanea che tentava di liberarsi dalla presa. La donna ha prontamente chiamato il 113 favorendo l’immediato intervento di una Volante che, giunta sul posto, trovava anche una pattuglia della Guardia di Finanza della locale Compagnia che, transitando in quella strada aveva scorto la scena. Gli operatori di Polizia hanno chiesto immediatamente l’identità dei due soggetti fornita dalla ragazza, ma hanno ricevuto il prolungato rifiuto del giovane che, con fare arrogante, più volte e con scuse non plausibili impediva l’identificazione agli agenti. La ragazza, che nel corso dell’episodio era stata vista piangere e gridare mentre era trattenuta a forza, ha spiegato di essere residente dimorante a Padova ospite di una amica e attraverso il social network www.cuplari.ro frequentato da giovani rumeni, ha conosciuto il ragazzo che le stava di fronte e che le aveva inviato una sua foto per invitarla a Casale. La ragazza aveva accettato l’invito ma, giunta alla stazione, aveva trovato ad attenderla una persona diversa da quella ritratta nella foto del profilo del social network.

Nonostante il giovane assicurasse di essere davvero lui nelle foto del profilo pubblicato, la ragazza delusa e anche preoccupata per questa sorta di “truffa” aveva manifestato l’intenzione di andarsene subito ma è stata convinta a rimanere almeno un giorno per conoscersi meglio. In considerazione della distanza, la giovane ha deciso di accettare l’invito ma dopo una notte ha comunicato al suo ospite che non intendeva assolutamente proseguire nella frequentazione provocando nel ragazzo una reazione di prostrazione tanto che questi minacciava di compiere atti inconsulti se la ragazza se ne fosse andata. La donna è stata trattenuta, contro la sua volontà, nell’appartamento del ragazzo, successivamente si è scatenata una lite che ha attirato l’attenzione di due condomini che si si sono recati nell’abitazione di quest’ultimo per chiedere cosa stesse accadendo; il giovane rumeno ha tentato di giustificare il trambusto attribuendolo ad una lite tra fidanzati ma, l’apertura della porta dell’alloggio ha consentito alla ragazza di scappare via in strada, dove poi è avvenuto l’episodio che ha provocato l’intervento della Polizia. Questa travagliata storia è finita in Commissariato, dove al ragazzo sono state scattate, a cura della Polizia Scientifica, foto segnaletiche rispondenti alle sue attuali sembianze.
29/10/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano