Cronaca

Due arresti per estorsione, la vittima un alessandrino

Un uomo e una donna del milanese sono stati arrestati per il reato di estorsione dalla polizia di Alessandria. La vittima un giovane alessandrino, minacciato di morte per un vecchio debito legato al giro della droga, dalla quale era riuscito ad uscire
ALESSANDRIA – Il passato, dal quale si era liberato, è tornato a perseguitarlo, ed ha un nome ed un cognome, anzi due. Sono stati arrestati con l'accusa di estorsione un uomo ed una donna del milanese Francesco Polizzi, 37 anni, e Tiziana Cileo, 51 anni, sorpresi mentre intascavano denaro, 800 euro, frutto di minacce di morte nei confronti di un alessandrino.
Il giovane piemontese, che abita in centro ad Alessandria, era stato arrestato nel 2013, nell'abitazione di Polizzi, per fatti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti. Aveva scontato la sua pena ma il passato è tornato a chiedere il conto. Secondo Polizzi, infatti, l'alessandrino aveva un debito non saldato di circa 3.500 euro, e ne pretendeva il risarcimento. Con lui anche la donna, Tiziana. Secondo l'accusa, i due avrebbero minacciato con telefonate e scritte sui muri intimidatorie. Una mattina, sul muro di casa il giovane infatti aveva trovato la scritta: “Sono Chicco, ti ammazzo”.
In contatto con le forze dell'ordine, l'alessandrino ha dato appuntamento in un bar di piazza Libertà ai due, martedì scorso. Gli uomini della squadra mobile hanno atteso che avvenisse lo scambio di denaro e, una volta che i due aguzzini sono saliti sulla loro auto, li hanno fermati.
A seguito del fermo sono state effettuate anche perquisizioni all'interno delle abitazioni dei milanesi dove la polizia ha posto sotto sequestro sostanze stupefacenti e, a casa della donna, anche materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione. Un vero e proprio “mini laboratorio”, lo hanno definito gli inquirenti, nascosto in un cassetto.
I due si trovano ora in carcere, a Torino e ad Alessandria.
(nella foto il dirigente della squadra Mobile della Questura di Alessandria) 
31/03/2016
Redazione - redazione@alessandrianews.it