Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Contromano in autostrada, bloccato dalla Polstrada

L'uomo ha imboccato la A7 all'area di servizio di Ronco Scrivia e non si è fermato fin quando non è intervenuta la Polizia Stradale, che ha chiuso il tratto di autostrada posizionando una "barriera" di torce a fuoco. "Sono molto stanco, ho guidato per mille chilometri", la giustificazione dell'uomo agli agenti

CRONACA - Risponde alle iniziali di S.K. il cittadino kosovaro nato nella ex Jugoslavia nel 1972 che domenica notte, dopo le due, ha percorso circa 30 chilometri in contromano sulla A7 Genova/Milano. La Polizia Stradale alessandrina con le pattuglie della Sottosezione di Ovada lo hanno fermato stendendo sulla carreggiata una "barriera" di torce a fuoco e lo ha sottoposto subito ad esami per verificare se fosse sotto l'effetto di alcol o stupefacenti. Nulla, l'esito è stato negativo. Si è trattato di un maldestro e pericolosissimo errore di guida che, fortunatamente, non ha provocato incidenti solo grazie alla destrezza degli automobilisti che lo hanno incontrato ed evitato durante quella scellerata cavalcata.

S. K. è sbarcato ieri mattina nel porto di Brindisi, proveniente dal suo paese, e si è subito incamminato a bordo di una potente Mercedes verso il Nord Italia. La sua meta finale era Chiasso, questo è quanto hanno potuto intendere gli agenti della Polstrada alessandrina che lo hanno fermato. Dopo aver guidato tutto il giorno deve essersi perso tanto che nell'abitacolo è stato rinvenuto un biglietto autostradale di Milano.

L’allarme arriva alle due ed un quarto al 113, lo riceve il  centro operativo di Genova: un veicolo contromano in A7 all'altezza di Ronco Scrivia stava risalendo verso Milano sulla carreggiata sbagliata. Le pattuglie della Sottosezione di Sampierdarena si mettono sulle tracce del kosovaro risalendo la A7 a tutta velocità mentre quelle della Sottosezione della Polstrada alessandrina lo aspettano nei pressi di Tortona, per sbarrargli la strada. Il tutto dura 20 interminabili minuti, 30 lunghissimi chilometri in cui tutti si danno da fare per cercare di fermare quel pericolo. Alla vista del fuoco S. K. rallenta, si ferma, fa inversione e riguadagna la carreggiata nel verso giusto. Gli agenti della Sottosezione di Ovada lo bloccano subito. Sul posto viene chiamata un'autoambulanza per verificare le condizioni fisiche dell'autista che, dopo il controllo, non risultano alterate. Veicolo sottoposto a fermo e ritiro della patente di guida. Il kosovaro, rimasto a piedi, ha poi proseguito la marcia verso l'anelata Chiasso.
 

 

25/08/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani