Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Asfalti: rifacimento fermo da nove mesi

Il pacchetto di interventi alla rete cittadina è stato approvato alla fine del luglio 2018. In attesa snodi importanti come via Gramsci e via lung'Orba
 OVADA - In agenda ci sarebbero 160 mila euro per lavori di manutenzione. Solo che mai come in questo caso il condizionale è d’obbligo. Il piano asfalti in questione è infatti quello approvato dalla giunta comunale nel 2018, esattamente a cavallo tra i mesi di luglio e agosto. Da quel momento, espletate le formalità di rito per l’assegnazione dell’incarico, una lunga serie di rinvii che hanno fatto slittare un intervento che appare improcrastinabile. Lo scorso autunno si decise di spostare in avanti per non rischiare di incorrere nel maltempo. Anche l’ultimo intendimento, fare tutto prima del passaggio della Milano Sanremo, è rimasto lettera morta. E dire che nell’elenco delle strade da rimettere a posto c’è anche via lung’Orba, da tempo in stato di conservazione quantomeno precario. “Ci è stato detto – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Sergio Capello, a proposito dei tempi lunghi - che l’intenzione è di aprire i cantieri solo quando ci saranno le condizioni meteo ottimali, per una riuscita migliore dei lavori”. Ed infatti in questi giorni i funzionari dell’Ufficio Tecnico comunale e i responsabili della impresa vercelle Idrocem, che si è aggiudicata l’appalto, dovranno discutere dell’ordine di priorità. Se lo chiedessimo agli ovadesi probabilmente la risposta sarebbe “tutte le strade”. Di sicuro via lung’Orba e via Gramsci, quelle che presentano il manto più provato dal continuo passaggio di mezzi, anche di notevole peso. Al momento non è chiaro quanto ci vorrà per chiudere questa fase di confronto e iniziare a lavorare, con la scarifica del vecchio manto fino a 3 centimetri e la stesura di quello nuovo. Tempi che in casi come questo appaiono sempre particolarmente lunghi. Nel caso di via lung’Orba ci sarebbe anche la necessità di attendere un intervento da parte di Enel per l’interramento di alcuni cavi che potrebbe generare un ulteriore allungamento dell’attesa. Agli ovadesi toccherà continuare a fare la gimkana tra le buche ancora per un pezzo. In fondo la consolazione arriva dal fatto che almeno il Comune pensa a come intervenire. Non sembra esserci soluzione invece per via Novi, la provinciale 155 verso l’area artigianale della Caraffa e oltre, e corso Italia (di competenza di Palazzo Ghilini) in stato sempre più precario.
20/04/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale