Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Armi e munizioni storiche in casa: denunciato dai Carabinieri

In casa nascondeva fucili e munizioni della seconda guerra mondiale. Trovate anche mappe storiche, reperti archeologici e monete di epoca romana. E' accaduto a Novi dove i Carabinieri hanno denunciato un uomo di 32 anni. Intervenuti gli artificieri per far brillare gli ordigni bellici rinvenuti.
NOVI LIGURE - In casa conservava un vero e proprio arsenale bellico – risalente alle due guerre mondiali – e nascondeva anche reperti archeologici, mappe storiche monete romane. I Carabinieri di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà un 32enne del posto. Il provvedimento è scattato per detenzione illegale di munizioni da guerra, violazioni delle norme in materia di ricerche archeologiche, mancanza di autorizzazione ed omessa denuncia ed impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.

I militari dell’Arma, al termine di attività investigativa, hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’interessato dove sono stati rinvenuti due proiettili calibro 75 da cannone;  un proiettile calibro 65 da cannone, entrambi non esplosi  ed  efficienti, risalenti  alla Seconda Guerra Mondiale.

Nell’abitazione dell’uomo sono state trovate anche  diverse spolette, accenditori, bossoli e frammenti vari riconducibili a munizioni da guerra; 41 cartucce vario calibro di armi portatili da guerra;  varia minuteria metallica riconducibile a materiale in dotazione alle forze belligeranti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale; 200 monete appartenenti  al periodo dell’impero romano, medioevale e napoleonico; vari reperti  di interesse archeologico; documentazione cartacea e mappe geografiche riferite  a zone di interesse archeologico ed un metal detector.

Considerato lo stato di efficienza degli ordigni bellici rinvenuti, sul posto sono intervenuti anche gli artificieri del Comando Provinciale Carabinieri di Torino, per provvedere alla messa in sicurezza ed alla rimozione degli ordigni, facendoli successivamente brillare presso una cava in frazione Bettole di Pozzolo.

31/10/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale