Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Allerta meteo: riaperto il ponte Bormida. Tanaro monitorato

Nella serata di venerdì 25 novembre emesso il provvedimento di evacuazione o di salita ai piani alti per le zone: Orti, piscina, spalti e Cittadella ad Alessandria. Sabato scuole chiuse ad Alessandria e sobborghi. Il ponte sul Bormida riaperto. Il livello del Tanaro in lenta discesa [AGGIORNAMENTI]
CRONACA - ARTICOLO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO 



[Qui la CRONACA di SABATO 26 NOVEMBRE ad ALESSANDRIA]


Sabato 26 novembre - ore 3:00 
Ponte Bormida aperto, Tanaro ancora osservato speciale  
Il livello del fiume Bormida è diminuito tanto da consentire la riapurtura al traffico del ponte che collega Alessandria a Spinetta Marengo. 

Il livello del Tanaro è stabile e dai grafici sembra iniziare la curva di discesa. Nella notte il fiume ancora osservato speciale soprattutto in zona Astuti con monitoraggio e sopralluoghi. 
Eventuali provvedimenti dovrebbero essere presi nelle prime ore della mattina di sabato 26 novembre. 
 

Sabato 26 novembre - ore 1:30 
Livello dei fiumi in lento calo. Riapre il ponte sul Bormida
Inizia a calare lentamente il livello dei fiumi. Il Tanaro è ora a 6,66 metri in città e a 7,50 a Montecastello. Il Bormida a 7,74. Il Tanaro sta tracimando in zona Astuti alle spalle del negozio Decathlon.

RIAPRE il ponte Bomida



Sabato 26 novembre - ore 00:45 
Inizia il deflusso del Bormida. Allertati i residenti di solero. 
Il livello del fiume Bormida inizia lentamente a scendere. Il livello del fiume è di 7,91 metri. Il Tanaro è stabile a 6,67.
Il Comune di Solero comunica: "Allertati residenti zona bottara, chiusa per allagamento strada bottara (località tripoli). Rio sivario nel centro abitato non desta preoccupazioni. Chiusa la strada provinciale per Alessandria".


Venerdì 25 novembre - ore 21:40 
Critica la situazione del Tanaro. Ordine di evacuazione (o salita ai piani alti) in alcune zone 
Situazione imprevista. "L'ondata che ci aspettavamo - spiega il Sindaco Rita Rossa - deve ancora verificarsi". Quindi in via precauzionale - per mettere al sicuro i cittadini - il Comune di Alessandria ha deciso di comunicare quanto segue:
Salire ai piani superiori.
Per chi non ne ha la possibilità saranno allestiti centri di raccolta in piazza d'Armi, piazza Garibaldi e viale della Repubblica.
Sarà allestito anche un centro di accoglienza al Centogrigio.

Emesso il provvedimento di evacuazione o di salita ai piani alti per le zone: ORTI, PISCINA, SPALTI e CITTADELLA.
CHIUSI I PONTI Meier e Bormida. Aperto il ponte Tiziano.


Le forze dell'ordine e la protezione civile si stanno attivando per raggiungere tutta la popolazione che si trova in zone critiche. 

Dal Comune: "Intorno alle 20.30 il pranco del fiume Tanaro intorno alla zona Palazzetto-Liceo Scientifico, si è ridotto sempre di più. Confrontandolo con i modelli di Aipo la Protezione Civile ha capito che il livello del fiume potrebbe alzarsi ancora di un metro e quindi tracimare. 
Non c'è stato tempo nemmeno per fare altri interventi". 

La protezione civile e le forze dell'ordine stanno già procedendo allo spostamento nel piano superiore negli ospedali e all'evacuazione del Centro Riabilitativo Borsalino. 

Sabato 26 novembre parcheggi gratuiti anche nelle strisce blu.

Per informazioni o urgenze chiamare il 115 o il numero della protezione civile 013156216



Venerdì 25 novembre - ore 20,15
Prosegue il monitoraggio dei corsi d'acqua. La piena Tanaro è prevista in serata. "Ad ora non ci sono pericoli per la zona Orti", assicura il sindaco Rita Rossa,
che aggiunge: "Siamo sugli argini in lungo Tanaro Magenta, siamo in costante contatto con la protezione civile e monitoriamo la situazione, ci sono quasi 2 metri di franco. Il Tanaro dovrebbe continuare ad esondare nelle aree golenali e ridurre la salita. Detto ciò teniamo sotto osservazione i livelli". 



Venerdì 25 novembre - ore 19:00 
Ponte Bormida chiuso. Sabato scuole chiuse ad Alessandria
Nelle ultime ore il livello del fiume, all'altezza del ponte Bormida, si è assestato sugli 8.29 metri ed in questo momento non accenna a scendere. Per queste ragioni non è consigliabile riaprire, in tempi brevi, il ponte Bormida che potrebbe rimanere chiuso anche fino alla mattinata di sabato 26 novembre.

Il livello del Tanaro è in costante crescita. Si attende il colmo di piena alle 21 di venerdì 25 novembre.

Per evitare incrementi del traffico e congestione viabilistica, il sindaco Rita Rossa ha emesso un'ordinanza per la chiusura delle scuole nella giornata di sabato 26 novembre.
Saranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, in città e sobborghi.

Dalla Regione Piemonte comunicano che
 la piena del Tanaro, superata Asti, si sta dirigendo verso Alessandria, dove è attesa per la tarda serata. Il passaggio verrà seguito con attenzione, così come il tratto fino alla confluenza con il Po, a causa dei contributi significativi che arriveranno dalla Bormida.
La Sala operativa della Protezione civile della Regione resterà aperta anche nella giornata di domani.


Venerdì 25 novembre - ore 17:30 
Il ponte Bormida resta chiuso
Il Comune di Alessandria smentisce categoricamente la notizia che ci siano allagamenti nella zona di Panorama.
Il Bormida è esondato in area golenale alle porte di Alessandria, rendendo più lento il deflusso.
Il ponte Bormida, chiuso a titolo precauzionale, non potrà essere riaperto fino a quando i livelli del fiume non scenderanno.


Venerdì 25 novembre - ore 16:25 
Sottopasso dell'uscita Alessandria Sud dell'A26, allagato 
Per chi esce dal casello Alessandria Sud dell'A26, uscita obbligata verso Acqui Terme. Il sottopasso che conduce ad Alessandria è, infatti, allagato. La tangenziale è tutt'ora aperta.
Il sindaco: "Il Tanaro sta allagando le golene,siamo in contatto con gli allevatori, gli animali sono tutti salvi ed anche i mezzi. Si prosegue il monitoraggio e il lavoro."

Venerdì 25 novembre - ore 15:00 
Scuole aperte a Casale
Maltempo a Casale: situazione in via di miglioramento. Sabato 26 scuole aperte Saranno regolarmente aperte nella giornata di domani, sabato 26 novembre, le scuole di Casale Monferrato. Le condizioni meteo, che avevano fatto decidere il sindaco Titti Palazzetti ieri nel tardo pomeriggio in favore della chiusura precauzionale degli edifici scolastici per la giornata di oggi, sono infatti in via di miglioramento.
"Grazie per il costante monitoraggio ai Vigili Urbani, ai volontari della Protezione Civile, all'Aipo e al suo responsabile Eligio Di Mascio e all'assessore Teruggi. Ora la situazione si sta normalizzando" ha affermato il sindaco.
"Nelle prossime ore è previsto che si abbassino i livelli dei corsi d'acqua del Casalese ed in particolare del Po, non c'è di che preoccuparsi ma, in via prudenziale, sconsigliamo alla popolazione di avvicinarsi agli argini fino a che la situazione non si sarà totalmente normalizzata" ha concluso l'assessore con delega alla Protezione Civile Sandro Teruggi.



Venerdì 25 novembre - ore 14.20 
Finita l'allerta rossa in Piemonte
E’ finita in Piemonte la fase di allerta rossa. Alla luce dell’evoluzione della situazione meteorologica, il Centro funzionale di Arpa Piemonte ha disposto l’allerta ARANCIONE per tutto il territorio tranne le valli Toce, Varaita, Maira e Demonte, dove l’allerta è gialla, e la valle Scrivia, dove non c’è allerta.
La circolazione depressionaria che ha causato le intense precipitazioni degli ultimi giorni si sta allontanando, ma rimane attivo un minimo secondario che nel pomeriggio odierno determinerà un afflusso di aria più instabile.
Sono quindi attese precipitazioni diffuse sul Piemonte settentrionale di intensità debole o moderata (intorno ai 30 mm in 12 ore). L’esaurimento dei fenomeni avverrà nella notte ad eccezione del Verbano, dove le precipitazioni cesseranno nella mattina di domani.

Nelle prossime ore sono attese la piena del Tanaro a Montecastello e della Bormida ad Alessandria, che transiteranno con valori al di sopra della soglia di pericolo. Lungo l’asta del Po la piena transiterà da Torino fino alla confluenza con il Tanaro. Il colmo di piena è atteso ad Isola Sant’Antonio dalla serata odierna.

Numerose le frane che si sono verificate nelle zone montane e collinari, soprattutto nel Pinerolese, provocando danni alla viabilità.
Il sistema della Protezione civile regionale continua la sua attività di gestione delle emergenze, con l’apporto di 1.100 volontari e l’utilizzo di numerosi mezzi e materiali.

Si invitano i cittadini a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d’acqua.

Si consiglia inoltre di seguire l’evolversi della situazione attraverso i siti istituzionali
http://www.regione.piemonte.it/protezionecivile/ e https://www.arpa.piemonte.it
e a consultare le buone pratiche di comportamento in caso di allerta all’indirizzo
http://www2.regione.piemonte.it/protezionecivile/index.php/allertamento/cosa-fare-in-caso-di-allerta Per gli spostamenti https://map.muoversinpiemonte.it/#traffic
Gli aggiornamenti in tempo reale della situazione sono consultabili su https://twitter.com/PiemonteInforma


Venerdì 25 novembre - ore 14.15
Domani, sabato 26 novembre, tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, sul territorio comunale, saranno regolarmente aperte.


Venerdì 25 novembre - ore 14.00
Chiuso anche il ponte fra Castellazzo e Cantalupo


Venerdì 25 novembre - ore 13:44
Piena in corso del Tanaro a Montecastello 
E' iniziata la piena del Tanaro nella zona di confluenza con il fiume Bormida. Qui gli aggiornamenti dell'Arpa e il bollettino meteo delle prossime ore. Intanto si registrano alcune esondazioni lungo la tangenziale in zona Montecastello. 


Venerdì 25 novembre - ore 12:45
Chiuso il Ponte Bormida

E' stata predisposta la chiusura del ponte sul fiume Bormida, in via precauzionale, tra Alessandria e Spinetta dove, in queste ore, si stanno registrando i livelli di piena. 
"Siamo al culmine della piena e poiché i livelli sono saliti parecchio in poco tempo e si sta verificando la concomitanza delle piene di Tanaro e Bormida, riteniamo opportuno e previdente chiudere il ponte Bormida sino al verificarsi del trend di calo delle acque che presumiamo possa avvenire entro due ore. Daremo aggiornamenti costanti. La situazione è sotto controllo e senza pericoli ma preferiamo qualche disagio ma maggiore tranquillità" ha dichiarato il Sindaco Rita Rossa.




Venerdì 25 novembre - ore 12:30
Chiusura Sp79 per Valle San Bartolomeo
Il sindaco Rita Rossa comunica che "Si rende necessario chiudere la strada SP79, che da Alessandria va a Valle San Bartolomeo,in corrispondenza dell'argine per evitare allagamenti e dare continuità all'argine realizzato da Aipo, interrotto per il passaggio della strada e sottoposto a ripristino in caso di necessità. L'intervento sarà effettuato da Aipo e Protezione Civile"


Venerdì 25 novembre - ore 12:00 
Alle 12 di venerdì 25 novembre il fiume Bormida raggiunge il livello di 7,5 metri. Il Sindaco: "Ci fermiamo sull'argine e ci predisponiamo per un'eventuale chiusura se dovesse crescere ancora, arrivando a 8 metri". 


Venerdì 25 novembre - ore 10:30 
Ha smesso di piovere su tutta la zona interessata dall'emergenza di questi giorni.
Il Bormida ha raggiunto i livelli di colmo di piena a Cassine alle 8.30 di questa mattina. Dovrebbe transitare in Alessandria tra le 11 e le 12. Il deflusso di Bormida è previsto in un periodo di circa 20 ore.
Il Tanaro sta scorrendo in maniera tranquilla, esondando nelle aree golenali. Il colmo di piena è transitato alle 6.30 ad Asti e arriverà in Alessandria dopo le ore 12, con una portata ai limiti superiori dei modelli previsionali. Il deflusso è calcolabile in 30 ore e si concluderà nelle ore centrali della giornata di domani.








 
Alle ore 1.40 di questa mattina è entrata in funzione la chiavica del Rio Loreto per la messa in sicurezza dell'area di pertinenza.

A Casale il fiume Po ha una crescita tranquilla, senza particolari picchi. Il colmo di piena è previsto nel tardo pomeriggio di oggi con un deflusso molto lungo, valutabile a 36 ore.

Non sono segnalati particolari disagi alla viabilità, la situazione dei ponti è monitorata. Il livello del Bormida al ponte di Spinetta Marengo si è situato a 7 metri, intorno alle 9, ed è in crescita. Qualora dovesse raggiungere o superare gli 8 metri sarà valutata la possibilità della chiusura al traffico. 

Nella giornata di domenica è previsto il rientro alla normalità. 


Vnerdì 25 novembre - ore 8:00 
Il sindaco Rossa informa che dalla sala della Protezione Civile del Comune di Alessandria è stato fatto il punto sul monitoraggio dei tratti fluviali, dei ponti e delle arginature.
Le ricognizioni di questa notte e l'analisi dei dati confermano l'arrivo del colmo di piena per il Tanaro tra le 10 e mezzogiorno.
Il fiume sale lentamente ma in modo costante.
Si conferma lo sgombro delle aree golenali nelle quali il fiume si espanderà e ad ora non ci sono situazioni di pericolo.
Il ponte è aperto e transitabile.

Il fiume Bormida sta salendo ma più lentamente del previsto e ciò determinerà il colmo di piena probabilmente a metà mattinata.
I livelli sono al di sotto della soglia di chiusura per cui il ponte è aperto e transitabile.
Gli argini sono costantemente controllati e anche per quest'area si conferma lo sgombro delle aree golenali.


Venerdì 25 novembre - ore 7:00 Chiusura della viabilità tra Masio e Felizzano
La piena del Tanaro ha toccato il colmo ad Asti intorno alle 4.00. Si confermano le previsioni di passaggio in Alessandria a metà mattinata.
Si segnala chiusura della viabilità tra Masio e Felizzano.
Anche il passaggio della piena del Bormida attualmente non causa problemi particolari. Il colmo è previsto attorno alle 8.
I ponti in ingresso di Alessandria sia sul Tanaro che sulla Bormida sono aperti.


L'ultima riunione del COM in Prefettura si è chiusa alle all'una di notte. La prossima è in programma per le 9 di venerdì 25 novembre. Nelle ultime ore della serata di giovedì nessun cambiamento significativo della situazione in provincia e nel capoluogo.

La previsione del colmo della piena del Bormida è stata posticipata tra le 9 e le 10 della mattina di venerdì 25 (le prime stime parlavano della notte tra giovedì e venerdì) e quindi anche le piene degli altri fiumi con buona probabilità slitteranno di qualche ora. Quella del Tanaro dovrebbe, quindi, arrivare al capoluogo intorno al mezzogiorno.

Venerdì 25 novembre scuole chiuse a: Alessandria, Masio, Casale Monferrato e Bistagno.
Nel capoluogo emesse ordinanze per l'evacuazione, o dove possibile, il ricovero ai piani superiori fino a deflusso avvenuto, delle abitazioni che si trovano nelle aree golenali di Tanaro e Bormida.
I ponti del capoluogo risultano aperti e transitabili. Sono stati collocati dei sacchi di sabbia nell'area di cantiere sottostante a titolo precauzionale, a tutela del cantiere. 
Ad Acqui sono state evacuate 30 persone dalle zona golenale del fiume Bormida e sono stati alloggiati presso il Comune e assistiti dalla Protezione Civile e dalla Croce Rossa. 

Sono stati aperti e contribuiscono al montoraggio continuo del territorio anche i Centri Operativi Comunali di Solero per rischio idrometeorologico del fiume Tanaro e i COM di Acqui Terme, Castellazzo Bormida e Cassine per per criticità idrogeologica fiume del fiume Bormida.

Leggi la cronaca della giornata di giovedì 24 novembre...


BOLLETTINO ARPA - 25 novembre 
Precipitazioni
Le precipitazioni delle ultime 6 ore sono state molto forti sull'alto Tanaro ed in valle Bormida con picchi di 154 mm a Settepani (SV) e di 95 mm a Colle S. Bernardo (CN). Sul torinese ancora precipitazioni forti, attorno ai 50 mm, con massimi di 87.6 mm a Niquidetto (TO), Vaccera (TO) 75 mm e 71 mm a Praly (TO).

Quota neve sui 1600-1800 m.
Fiumi ed effetti al suolo
Le precipitazioni che hanno continuato a interessare il Piemonte occidentale e meridionale hanno determinato ulteriori incrementi dei livelli idrometrici. L’Alto Tanaro rimane sui livelli di pericolo, superati anche ad Alba (CN) e ad Asti; oltre i livelli di guardia sono stati superati fino alla confluenza con il Belbo. Sia la Bormida di Millesimo sia la Bormida di Spigno rimangono al di sopra dei livelli di pericolo, superati anche a Cessole (AT) e a Mombaldone (AT). La Bormida a Cassine (AL) risulta in crescita, ancora al di sotto ma in avvicinamento del livello di guardia. L’Orba è in crescita in misura meno marcata, al di sotto dei livelli di guardia. I livelli del Po continuano a crescere, e hanno superato i livelli di pericolo lungo tutto il tratto da monte ed a valle di Torino, nelle sezioni di Moncalieri (TO), Torino, Castiglione Torinese (TO), San Sebastiano Po (TO) e in avvicinamento a Crescentino (VC), oltre risulta al di sotto dei livelli di guardia.

A Torino anche lo Stura di Lanzo e la Dora Riparia sono aumentati, al di sopra dei livelli di guardia.

Previsioni
Nel corso delle prossime ore la progressiva attenuazione dei venti da sudest alle quote medie della troposfera determinerà piogge via via meno intense sulle aree del basso cuneese fino a questo momento interessate dalle piogge più abbondanti, fino ad avere a metà mattinata di domani fenomeni meno diffusi ed al più localmente moderati.
Nei bassi strati della troposfera però permarranno intensi flussi orientali che continueranno a convogliare masse d’aria umide e perturbate verso le vallate alpine occidentali e nordoccidentali, dove si potranno registrare nel corso delle prossime 12 ore precipitazioni ancora puntualmente molto forti, con cumulate intorno ai 100 mm. Su queste aree un miglioramento si avrà solo nel corso del pomeriggio di domani, con un’attenuazione delle precipitazioni dapprima sulla Val Chisone e poi sulle vallate più a nord.

In ragione delle precipitazioni attese, per le prossime ore sono previsti ulteriori incrementi dei livelli idrometrici lungo tutta l’asta del Tanaro, con superamento dei livelli di pericolo fino alla confluenza con la Bormida.
Anche la Bormida nell’alessandrino raggiungerà i livelli di pericolo.
Lungo l’asta del Po nelle prossime ore si prevedono ulteriori incrementi, restando al di sopra dei livelli di pericolo nel torinese. La Dora Riparia è prevista in ulteriore aumento mentre lo Stura di Lanzo a Torino si manterrà al di sopra della soglia di guardia.

[per le immagini della galleria fotografica si ringraziano Claudio Coffano per la Protezione Civile e Simone Brignone]
25/11/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi