Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Se mi paghi ti sposo, niente storia a lieto fine per la coppia mista

Lei disoccupata, lui senza fissa dimora. Un matrimonio d'amore? Niente affatto: la futura sposa aveva chiesto soldi per un 'sì', e per permettere al marocchino di rimanere in Italia ed evitare l'espulsione. Gli impiegati hanno mangiato la foglia e chiamato in tempo i carabinieri.
CASALE MONFERRATO -  Quel che si dice una vera e propria unione per intressi quella che si sarebbe dovuta celebrare tra una 26enne casalese e un 32enne marocchino.

A bloccare tutto e a dire che il matrimonio non si doveva fare non sono stati i Bravi di Don Rodrigo, ma i Carabinieri del NOR, allertati dagli impiegati dello stato civile casalese.

Evidentemente gli addetti alle pubblicazioni avevano capito che quella cerimonia nascondeva interessi ben precisi, ovvero eludere l'espulsione a carico del giovane, senza fissa dimora. Così i carabinieri hanno scoperto che la ragazza, disoccupata, aveva chiesto ed ottenuto una somma per sposarlo con rito civile, e quindi permettergli di rimanere in Italia come coniuge di una italiana. 

La donna è stata denunciata per favoreggiamento all'immigrazione clanestina, mentre per lui, abbandonato quasi sull'altare, è stato accompagnato al CIE (centri di identificazione ed espulsione) di Torino. 
14/07/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Città sporca e in ritardo sulla differenziata: pronti a rivedere le nostre strategie
Città sporca e in ritardo sulla differenziata: pronti a rivedere le nostre strategie
L’incontro dell’Ambasciatore della Somalia a conclusione della staffetta podistica
L’incontro dell’Ambasciatore della Somalia a conclusione della staffetta podistica
Posate sette pietre d’inciampo a ricordo degli alessandrini deportati nei lager
Posate sette pietre d’inciampo a ricordo degli alessandrini deportati nei lager
Visita tra il gelo e il freddo del Rifugio Cascina Rosa
Visita tra il gelo e il freddo del Rifugio Cascina Rosa
Visita al Gattile Sanitario in Alessandria
Visita al Gattile Sanitario in Alessandria
La mia Cittadella
La mia Cittadella
Cena di Natale alla Casa di Quartiere
Cena di Natale alla Casa di Quartiere
Siamo tutte bastarde. Il collettivo Non una di meno manifesta sotto la sede di Aries Tv
Siamo tutte bastarde. Il collettivo Non una di meno manifesta sotto la sede di Aries Tv
Alessandria-Pontedera 5-1. Il dopo gara
Alessandria-Pontedera 5-1. Il dopo gara
#SaveBorsalino: la città mette in mostra il suo cappello!
#SaveBorsalino: la città mette in mostra il suo cappello!