Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Il progetto Aleramici in Sicilia sostenuto dalla Fondazione CrAl

Il progetto Aleramici in Sicilia intende ricostruire la storia di una emigrazione medievale, dimenticata, che portò molti abitanti del Piemonte meridionale a cercare fortuna nella Sicilia dei Normanni
ALESSANDRIA - Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha deliberato l’assegnazione di un contributo in favore del Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” a sostegno del progetto Aleramici in Sicilia.
Come sottolinea Roberto Maestri – presidente de “I Marchesi del Monferrato” – si tratta di un fondamentale supporto per un’iniziativa che sta riscuotendo considerevole interesse in ambito piemontese, ligure e, ovviamente, siciliano.
Il progetto Aleramici in Sicilia intende ricostruire la storia di una emigrazione medievale, dimenticata, che portò molti abitanti del Piemonte meridionale a cercare fortuna nella Sicilia dei Normanni. Una vicenda che porta i nostri corregionali a confrontarsi con alcune delle più prestigiose dinastie europee: normanni, svevi, angioini, aragonesi… rendendoli protagonisti di alcuni eventi fondamentali nella storia della Sicilia, tra cui la “Guerra del Vespro”.

Ma il progetto non implica solo aspetti storico-culturali ma anche di valorizzazione turistica dei territori ed enogastronomici; infatti, tra gli aspetti più interessanti, c’è sicuramente la presenza dei vignaioli piemontesi che andarono a popolare le attuali province di Catania e di Messina: sono state trovate pergamene che contengono contratti di acquisti e vendite di vigne e sono state avviate le ricerche per raccogliere informazioni su possibili tentativi di impiantare “nostri” vitigni in Sicilia.
Nel corso del 2018 saranno promosse numerose iniziative per la valorizzazione del progetto, tenendo anche contro che Palermo sarà Capitale italiana della Cultura, una grande occasione per far conoscere la nostra storia, e i nostri prodotti, in Sicilia.
Tenendo conto di queste considerazioni “I Marchesi del Monferrato” non possono che esprimere il loro ringraziamento alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ed in particolare al suo presidente Pier Angelo Taverna da sempre pronto a cogliere gli spunti utili alla valorizzazione del nostro territorio.
30/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada
I ciclisti non sono cittadini di serie B, chiedono gli stessi diritti di tutti gli utenti della strada
Alessandria-Pro Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Pro Piacenza 1-0. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Pontedera 5-1. Il dopo gara
Alessandria-Pontedera 5-1. Il dopo gara
Le bici di Coppi: la presentazione
Le bici di Coppi: la presentazione
Città sporca e in ritardo sulla differenziata: pronti a rivedere le nostre strategie
Città sporca e in ritardo sulla differenziata: pronti a rivedere le nostre strategie
L’incontro dell’Ambasciatore della Somalia a conclusione della staffetta podistica
L’incontro dell’Ambasciatore della Somalia a conclusione della staffetta podistica
Posate sette pietre d’inciampo a ricordo degli alessandrini deportati nei lager
Posate sette pietre d’inciampo a ricordo degli alessandrini deportati nei lager
Visita tra il gelo e il freddo del Rifugio Cascina Rosa
Visita tra il gelo e il freddo del Rifugio Cascina Rosa
Visita al Gattile Sanitario in Alessandria
Visita al Gattile Sanitario in Alessandria
La mia Cittadella
La mia Cittadella