Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Arriva "Io mamma" l'app dell'Asl Al pensata per le domande sui farmaci durante gravidanza e allattamento

Grazie a un database "molto affidato e di rilievo internazionale" l'app messa a disposizione dall'Azienda Sanitaria Locale consentirà alle mamme di verificare la possibilità di assumere eventuali farmaci in sicurezza, anche in base alle terapie personali che già si prendono, senza rischiare di danneggiare il proprio bambino. Il logo è stato scelto grazie alla collaborazione con l'ist. Cellini di Valenza
ALESSANDRIA - Con "Io mamma" la donne del territorio provinciale potranno godere, a partire dalla prossima settimana, di uno strumento in più per vivere maternirà e allattamento con serenità.

E' stata infatti presentata giovedì 22 novembre l'app, disponibile a giorni sull'Apple Store e sul negozio online per Android, creata dall'Asl AL in collaborazione con gli studenti della classe terza A dell'Istituto Cellini di Valenza, che ne hanno curato il logo. 

Il funzionamento è molto semplice: dopo aver inserito alcuni dati personali, come per esempio eventuali terapie che già si assumono, è possibile verificare in tempo reale se l'assunzione di un determinato farmaco (sia esso in libera vendita che sotto prescrizione medica) possa avere qualche interazione negativa durante il periodo di gestazione o di allattamento, o se si possa assumere con sicurezza. Per poter utilizzare l'app sarà necessario alla prima iscrizione attivare la geolocalizzazione sul proprio dispositivo, perché il programma è pensato per essere utilizzato dalle utenti del territorio, ma una volta installato potrà essere utilizzato anche se ci si trova fuori provincia. 



"Il sistema - ha spiega il direttore generale dell'Asl AL Antonio Brambilla - si avvale di importanti database riconosciuti a livello internazionale e ha una solidissima base scientifica. L'obiettivo, nel corso del tempo, sarà quello di arricchire l'applicazione con ulteriori sviluppi, come la possibilità di utilizzare una chat per porre domande al personale medico. Siamo molto attenti a lavorare per migliorare il rapporto fra utenti e professionisti per migliorare la sicurezza complessiva dei pazienti, aumentando la consapevolezza dei cittadini nell'utilizzo dei farmaci". 

Un'app più completa e complessa verrà fornita anche al personale medico - sanitario, che sarà appositamente formato sul tema e avrà così un ulteriore strumento a disposizione per verificare le diverse possibili interazioni fra farmaci, specie in situazioni complesse e con diverse patologie e cure che si sovrappongono. 

Ad impreziosire questa occasione per il territorio c'è poi stata la proficua collaborazione con la classe terza A dell'istituto Cellini di Valenza, presente alla conferenza stampa di presentazione e che ha illustrato gli studi che hanno portato alla scelta del logo dell'app, studiata e realizzata proprio dalle ragazze e dai ragazzi del Liceo artistico, guidato dalla preside Maria Teresa Barisio. 

Le nascite in provincia si attestano sulle 2500-2800 l'anno. 
23/11/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini