Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Piscina comunale: si va verso la trattativa privata con un ribasso del prezzo?

E' una delibera della giunta di Palazzo Rosso che propone al Consiglio comunale una “Modifica del Regolamento per l'alienazione del patrimonio comunale” con riferimento alla piscina scoperta di lungo Tanaro S. Martino, il cui ultimo bando è andato di nuovo deserto. Così la strada sembra essere quella della “trattativa privata per la cessione del diritto di superficie ventennale, previa gara ufficiosa” partendo da un ribasso del prezzo base...
 ALESSANDRIA - L'estate è finita. Un'altra estate per gli alessandrini senza la piscina comunale scoperta di lungo Tanaro San Martino dopo che anche l'ultimo bando proposto dalla amministrazione Cuttica è andato deserto. Ed è proprio questo il momento per pensare alla prossima stagione estiva( 2019), alla possibilità di riapertura di una struttura storica, che è nel cuore di molti alessandrini.

Così la giunta di Palazzo Rosso sembra aver deciso – con una delibera che dovrà essere proposta al Consiglio comunale – la strada da intraprendere: quella della “trattativa privata per la cessione del diritto di superficie ventennale della piscina scoperta previa gara ufficiosa”, secondo quanto previsto dall’art. 41 del R.D. 23/05/1924 n. 827 e dall’art. 5 del “Regolamento per l’alienazione del patrimonio immobiliare” del Comune di Alessandria, approvato con Deliberazione C.C. n. 139 del 15/11/2004, “che prevede tale procedura quando sia andato deserto il primo incanto dell’asta pubblica”.

La strada per la trattativa privata deve iniziare con una modifica da apportare al regolamento comunale per le alienazioni del patrimonio immobiliare e poi un passaggio in Consiglio comunale, che è quello che decide se “appoggiare” la scelta dell'amministrazione che con questa modalità può “introitare già alla stipula dell’atto il prezzo, o parte di esso con adeguata garanzia, senza ulteriori esborsi economici e al soggetto superficiario di riqualificare l’impianto al fine della sua gestione con un vincolo di mantenere la destinazione ricreativa e sportiva attualmente prevalente e atta allo svolgimento sia della disciplina del nuoto che di attività ludico-ricreative” come si legge nella delibera.

Prezzo base della struttura che era di 178 mila euro e che ora viene ridotto di un quarto: “133 mila 500 euro con offerte economiche migliorative a rialzo”. Che sarà una delle “credenziali” anche per poter rateizzare (in un massimo di 4 rate annuali ) il prezzo della cessione. Se non si giocherà al rialzo rispetto la cifra di base, allora si dovrà saldare in un'unica soluzione.

Il criterio utilizzato per l'aggiudicazione è quello delle gare: “offerta economicamente più vantaggiosa sulla base della valutazione degli elementi tecnico - qualitativi (progetto tecnico) e del prezzo dell'offerta anche in presenza di una sola offerta valida purché regolare e confacente alle esigenze del Comune”. Ma comunque il Comune sarà libero di decidere se portare avanti una trattativa privata anche nel caso di presentazione di offerta inferiore a quella prevista come “prezzo base”. Tanto per non chiudere nessuna porta.

Infine il “paletto” forse più importante, quello che ricade anche sulla città, imposto nella delibera dell'amministrazione di Palazzo Rosso: “l’obbligo inderogabile ed imprescindibile di apertura al pubblico dell’impianto sportivo per la stagione estiva 2019 (Entro il 15 giugno 2019) degli impianti piscina (vasca grande e vasca bambini) con relativi servizi accessori (locali spogliatoi con servizi igienici e servizio bar)”.

Chissà se questa sarà la volta buona?
16/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo