Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Tortona

Giro d'Italia: a Tortona il poker di Gaviria. Si riparte da Castellania, direzione Oropa

Il colombiano Fernando Gaviria trionfa a Tortona, quarto successo nel Giro del centenario con una volata capolavoro. Oggi, sabato 20, alle 13.40 la carovana rosa riparte da Castellania, omaggio al 'Campionissimo'
TORTONA - Indicato da tutti come il grande favorito, il colombiano Fernando Gaviria non delude le attese e vince in volata anche la 13^ tappa Reggio Emilia-Tortona. Con una fantastica progressione negli ultimi 150 metri lo sprinter 23enne della Quick-Step Floors risale sin dalla decima posizione bruciando il belga Stuyven (3°) e l'irlandese Bennett (2°) sul traguardo di Corso Cavour, quarto e primo degli italiani Roberto Ferrari, settimo Sacha Modolo. La maglia rosa resta sulle spalle dell'olandese Tom Dumoulin. 

Era prevista pioggia, invece nella giornata di ieri, venerdì 19, il grande protagonista è stato il forte vento contrario. Al chilometro 20 parte una fuga a tre: Brutt, Mohoric e Albanese provano a sfidare la sorte restando gruppetto di testa sino ai -21 dal traguardo quando, come da copione in tappe del genere, vengono riassorbiti dal plotone comandato dagli uomini della Lotto Soudal di Greipel e da quelli della Quick Step di Gaviria. Il vento non accenna a placarsi e negli ultimi 30 chilometri una quarantina di corridori pagano dazio e si staccano dal resto del gruppo, nessuno degli uomini di classifica resta attardato. Procedendo quasi sempre 'a ventaglio', si arriva sul rettilineo finale che allo sprint sancisce il quarto successo (il secondo consecutivo) di Fernando Gaviria, ormai a tutti gli effetti nel nòvero dei migliori tre-quattro velocisti al mondo. “Dopo l'ultima curva sono rimasto un po' indietro, – ha dichiarato al termine della tappa Gaviria – le gambe però erano quelle giuste e sono riuscito ad infilarmi in tempo nello spazio giusto”.

A complimentarsi con lo sprinter della Quick-Step anche il connazionale Luis Muriel, l'attaccante della Sampdoria giunto a sorpresa a Tortona. Lo spagnolo Mikel Landa, ad inizio Giro tra i favoriti insieme a Nibali e Quintana poi tagliato fuori dai giochi a causa di una brutta caduta prima della salita del Blockhaus alla 9^ tappa, si è aggiudicato il 'Premio correttezza' intitolato a Marco Giorcelli, per vent'anni direttore de 'Il Monferrato' nel 2012 ucciso dal mesotelioma ad appena 51 anni. 

Davvero numeroso il pubblico accorso in corso Cavour, assiepato lungo le transenne del rettilineo d'arrivo sin dal primissimo pomeriggio. Questa mattina, sabato 20, il Giro offre agli appassionati della provincia una seconda possibilità con la partenza (intorno alle 13.30) da Castellania. La tappa arriverà nel pomeriggio al Santuario di Oropa, al termine della salita resa celebre da Marco Pantani al Giro del '99 con una delle sue più grandi imprese, quando riuscì a rimontare tutto il gruppo dalle ultime posizioni per poi vincere in solitaria.
 
20/05/2017
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione