Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Vuole portare via la compagna appena uscita dal coma, arrestato all'ospedale

La compagna era finita al San Giacomo di Novi Ligure per i postumi di una brutta sbornia. Lui, un 53enne di Casal Cermelli, ubriaco, voleva svegliarla e ha iniziato a prendersela con i medici. Solo l'arrivo dei carabinieri ha impedito che la situazione degenerasse
NOVI LIGURE – Una coppia per la passione per l’alcol: lei è finita in ospedale a Novi Ligure in stato di semi incoscienza e lui, presumibilmente ubriaco, è stato arrestato dai carabinieri per aver dato in escandescenze al pronto soccorso.

I fatti risalgono a domenica scorsa, quando un 53enne di Casal Cermelli ha dato in escandescenze all’interno del San Giacomo, dove era ricoverata la compagna di 43 anni per i postumi di una sbornia. I sanitari, dopo avere tentato di far capire in tutti i modi al 53enne che sarebbe stato impossibile rientrare a casa insieme alla donna (che era ricoverata in stato di semi coscienza), hanno passato momenti di forte tensione, temendo il peggio, fino all’arrivo della pattuglia.

Infatti l’uomo, accedendo con la forza all’interno del locale dove la donna riposava, dopo essere uscita da poco dalla situazione di coma etilico in cui versava, le ha dapprima urlato, per farla svegliare, provando persino a colpirla al volto, per poi prendersela contro i sanitari, colpevoli di “averlo fatto attendere troppo tempo”. Inutili le insistenze dei sanitari, i quali, temendo che questi potesse aggredirli a loro volta, si sono visti costretti a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine, preoccupati per l’atteggiamento sempre più minaccioso dell’uomo, che di lasciare in ospedale la compagna non ne voleva assolutamente sapere. Solo l’intervento dei carabinieri, uno dei quali rimasto leggermente contuso, ha evitato che la situazione degenerasse.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale. Condotto in tribunale ad Alessandria per la convalida del fermo, è stato sottoposto all’obbligo di firma in attesa del processo. Intanto la compagna è stata dimessa dall’ospedale.
20/06/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali