Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Cittadella alla prova di ALEComics: un successo da 22 mila persone, ma i parcheggi...

Una festa in Cittadella con la "magia" e i colori di ALEComics che ha riscosso un enorme successo, arrivando a 22 mila visitatori. Una prova di maturità che la città (e i visitatori) hanno però superato solo in parte, con posteggi selvaggi un po' ovunque. Il parcheggio da 800 mila euro resta un costoso problema da risolvere
ALESSANDRI - Sabato 23 e domenica 24 settembre la Cittadella si è "colorata" (nel vero senso della parola) di personaggi e divertimento per tutti i gusti e tutte le età. Questo è stato il successo, che si è rinnovato anche in questa edizione 2017, di ALEComics. E' piaciuto? Sembra proprio di si, almeno dai numeri: "oltre 22 mila visitatori parlano chiaro. Alecomics centra un'altra volta il bersaglio superando largamente le 17 mila presenze della scorsa edizione".

Dopo una prima giornata, in cui sono stati presenti alcuni autori, tra i quali Corrado Roi, la fiera è proseguita proponendo nuovi workshop e autori. Le conferenze hanno ricoperto un ruolo di primo piano, cominciando in tarda mattinata con la Premiazione Saluzzo - Plana Comic Contest fino a concludersi con incontri su Martin Mystere e Morgan Lost. Grande successo anche per i workshop che sono proseguiti per tutta la giornata proponendo corsi di fumetto e di lingua orientale tra le tante attività presenti. Numerosi gli stand, a disposizione entrambi i giorni, e gli eventi live nell'areaGames dedicata che hanno intrattenuto i visitatori per tutte le due giornate.

La fiera si è conclusa con la tipica premiazione del Cosplay Contest e la sfilata Steampunk dell’istituto di moda professionale Alessandria Burgos che hanno chiuso un palco ricco di spettacoli ed eventi che si sono susseguiti senza sosta.

Tutto bene dunque? Se gli organizzatori non possono che essere soddisfatti, e tanti alessandrini si sono sicuramente divertiti, qualche problema viene sollevato dai residenti nell'area intorno a piazza Gobetti, letteralmente invasa dalle auto. La corsa alla sosta selvaggia pare non avere fatto sconti, con auto infilate con precisione certosina in ogni pertugio, spesso non risparmiando neppure i marciapiedi e in qualche caso perfino sostando davanti a cancelli e passi carrai. Bene ma non benissimo, per usare un'espressione tanto di moda sul web... 

Se la Cittadella ha l'aspirazione di diventare un grande polo attrattivo per eventi e manifestazioni, capaci con costanza di muovere queste masse, e magari un domani anche superarle, non si può non fermarsi un momento a riflettere su cosa vada migliorato. E' sicuramente questo infatti il tempo giusto per rimediare a eventuali "errori di gioventù" in fatto di logistica e viabilità. Ora che il ponte Meier è finalmente disponibile, con un'elegante (e oggettivamente comoda) area pedonale che consente di passeggiare sul Tanaro per raggiugere la fortezza dopo aver posteggiato nei paraggi, forse non era ipotilizzabile un esito diverso, con molte persone intente a cercare di lasciare l'auto in quella zona (e infatti c'è chi, pur di riuscirci, ha girato in tondo per più di un'ora). 

La cosa che più lascia perplessi, e con un certo senso di amaro in bocca, è che nell'ambito del Pisu un grande parcheggio per la Cittadella è stato ricavato, con la sistemazione di un'area per la sosta di pullman e autovetture che si trova nell'area del centro commerciale "Self", in via Giordano Bruno, a pochi passi dalla porta di soccorso. 
Costato circa 800 mila euro, viene ignorato dalla grandissima parte dei cittadini perché da lì, al momento, in Cittadella non ci si arriva. Quello dell'ingresso dalla porta di soccorso per ora resta infatti un rebus irrisolto, fra vincoli, titolarità ad agire sull'area e costi per mettere in sicurezza quell'ingresso, ad oggi interdetto. Se è stato lungimirante pensare a un grande punto di sosta nella pianificazione degli interventi del Pisu, lasciarlo ora per anni e anni deserto potrebbe divenire un errore sempre più costoso. Almeno se sulla Cittadella si ha davvero intenzione di continuare a puntare per manifestazioni della portata e capacità attrattiva di ALEcomics. 
26/09/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco