Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“Via Genova si fa sicura”: nuovo incontro pubblico per presentare le modifiche progettuali

Lunedì 1° agosto a Spinetta la presentazione delle modifiche progettuali delle opere di restyling e regolamentazione della viabilità in linea con le richieste della popolazione
ALESSANDRIA - Un nuovo incontro pubblico sul tema “Via Genova si fa sicura” è stato programmato per lunedì 1° agosto alle 21 nel Salone dell’Oratorio della Parrocchia Natività di Maria di Spinetta Marengo (via Frugarolo 4). La serata è finalizzata a presentare le opere di “restyling urbanistico” e regolamentazione della viabilità di questa importante arteria di Spinetta Marengo illustrando le modifiche progettuali individuate alla luce di una serie di confronti con la cittadinanza del principale sobborgo alessandrino.

Il senso complessivo e i dettagli esecutivi di questa esperienza di “progettazione partecipata” verranno illustrati dall’Amministrazione Comunale di Alessandria che sarà presente con il sindaco Rita Rossa, con il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Giancarlo Cattaneo e con il dirigente della Direzione Politiche Territoriali e Infrastrutture Pierfranco Robotti.

Gli ambiti delle azioni progettuali in via Genova riguardano sia gli aspetti maggiormente afferenti il cosiddetto “restyling urbanistico”, sia quelle più correlate alla regolamentazione della viabilità. Obiettivi che sono stati rimodulati alla luce dei confronti svolti nei mesi scorsi con la cittadinanza all’interno di un complessivo progetto di ristrutturazione dell’assetto stradale di via Genova elaborato per contribuire al miglioramento della qualità della vita delle persone.

Un obiettivo da conseguire agendo su molteplici fronti: ambientali e di sicurezza, ma pure di maggiore “vivibilità quotidiana” a cui si aggiunge, nel caso specifico di via Genova, il miglioramento estetico-urbanistico (a cui si sono rivolte in particolare le azioni di restyling). Regolare meglio la circolazione veicolare attenuando le velocità medie dei veicoli, aumentando il fattore di sicurezza sia della circolazione dei veicoli ma soprattutto di quella pedonale rimangono, in ogni caso, le finalità prioritarie del progetto e saranno illustrate, nel dettaglio delle specifiche modalità attuative, la sera del 1° agosto.

Come anticipazioni di quanto verrà approfondito nell’incontro, si possono sottolineare già alcuni elementi: la realizzazione in via Genova di traffic-calming e la costruzione di attraversamenti pedonali (in parte con una quota rialzata e allineata al marciapiede in modo che gli attraversamenti siano privi di barriere architettoniche, in parte senza rialzamento ma pur sempre adeguatamente segnalato). Al contempo, sono state progettate nuove cordolature a definizione della sosta, raccordate con gli attraversamenti pedonali: tutto ciò consente di contribuire anche alla significativa riduzione delle emissioni inquinanti per effetto della mitigazione della velocità oltre a una più chiara individuazione dei pedoni in attestazione verso gli attraversamenti.
29/07/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali