Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Pasqua occasione di rinascita per la città"

L'augurio del Vescovo di Alessandria Guido Gallese che ai suoi concittadini dice: "L'augurio che faccio a tutti gli alessandrini perchè questa sia una Pasqua differente, sia una Pasqua di risurrezione per tutti, perchè la nostra città possa risorgere nel modo più bello, più vero, più vivo".E ai giovani: "Imparate ad amare tutti e ad essere di aiuto a tutti"
ALESSANDRIA - In occasione della Santa Pasqua il Vescovo di Alessandria, Monsignor Guido Gallese, rivolge il proprio auguri agli alessandrini ed in particolare ai giovani sottolineando l'importanza all'amore verso gli altri ed alla compartecipazione perchè la città tutta possa rinascere.

"Carissimi alessandrini volevo farvi i miei auguri di buona Pasqua. Che cos'è una buona Pasqua? Che cosa sono questi auguri? La buona Pasqua è quando c'è compartecipazione con Cristo della passione e morte del Signore. Io credo che facciamo una buona Pasqua quando comprendiamo questo mistero che scandisce il ritmo della vita del mondo, altrimenti il nostro mondo è senza senso e precipita verso il baratro del nulla, verso la morte, ineluttabile, inevitabile, inarrestabile. Il messaggio di Cristo è che c'è un modo di vivere le nostre morti, le nostre fatiche, i problemi, le nostre difficoltà, i problemi nelle relazioni, le fatiche delle famiglie, i problemi nell'occupazione, c'è un modo diverso di vivere tutte queste cose che è quello che ha seguito Gesù, che ha condiviso tutto eccetto il peccato con noi e l'ha fatto con grande amore. 
Vivere con amore è la grande differenza, è quello che cambia complretamente la nostra vita. E per fare questo, che è purtroppo fuori dalla nostra portata, l'unica soluzione è quella di conoscere Cristo e di stare con lui. Perchè lui ci da la forza. Lui non solo è venuto a spiegarci come si vive, non solo ci ha dato l'esempio con la sua stessa vita, ma sapendo bene in che condizioni di debolezza versiamo, ha voluta darci anche la forza e l'energia attraverso i Sacramenti per vivere la nostra vita in modo differente, arrivando a poterci dire "questo è il comandamento che io vi lascio: che vi amiate gli uni e gli altri come io ho amato voi". 
Ci è impossibile se non a condizione che Cristo viva ciascuno di noi. Per fare buona Pasqua, quindi, serve questo incontro con Cristo in modo particolare attraverso la riconcigliazione e la comunione sacramentale, ma non per mettere un "x" su una cosa da fare "così sono un buono cristiano", ma per avere una chance. Una chance di vivere in un modo diverso la propria vita, una chance di guardarla con gli occhi di Cristo, una chance di provare a dire "signore prova un po' tu a vivere in me, insegnami, fammi vedere qualcosa di diverso, stupiscimi con la tua presenza". 
Questo è l'augurio che faccio a tutti gli alessandrini perchè questa sia una Pasqua differente, sia una Pasqua di risurrezione per tutti, perchè la nostra città possa risorgere nel modo più bello, più vero, più vivo. Buona Pasqua!"

"Cari giovani volevo augurarvi buona Pasqua. L'augurio di buona Pasqua è un augurio che si basa su Cristo. Su Cristo che è morto e risorto. Io so bene che i giovani sentono il fascino di Cristo perchè capiscono che Gesu è una persona veramente speciale, però faticano sul punto del fatto che Gesu è morto, perchè la morte è proprio esattamente il contrario, agli antipotidi, della vita così com'è concepita dalla gioventù. Perchè alla morte non si pensa, non si riesce a pensare, non si capisce, non si afferra se non quando si è toccati direttamente. E gesù è vivo perchè è risorto, contrariamente a noi che siamo vivi perchè non siamo morti. Gesù ci insegna un modo diverso di vivere che rompe l'estremo dei tabu che è quello della paura della sofferenza e della morte. Lui riesce a ridare senso e valore a ogni stadio del'umano compresa la sofferenza fino alla morte ed è per questo che seguendo Gesù si può essere vicino a tutte le persone anche a quelle che sono più in difficoltà. Per questo il mio augurio è quello di imparare ad amare tutti e di essere di aiuto a tutti.

In coda all'augurio ai giovani il Vescovo Guido Gallese ha approfittato per ricordare a tutti la possibilità di partecipare alla giornata mondiale della gioventù che si svolgerà a Rio de Janeiro. E' possibile trovare maggiori informazioni in merito, sul sito della Pastorale Giovanile www.conletuemani.com 
31/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano