Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Ventenne alla vicepresidenza del PD, con la sfida di far tornare i giovani in politica

Un po' a sorpresa è stata eletta vice presidente del PD di Alessandria Camilla Mandirola, studentessa di giurisprudenza. A lei il compito di riportare un po' di coetanei a far attività politica
ALESSANDRIA -  Non capita tutti i giorni di leggere nell'organigramma di un partito il nome di un giovane, men che meno un 'ultimo arrivato'.
Di solito ci si fa le ossa nel gruppo apposta, quello giovani (se c'è), si viene mandati dai veterani a far volantinaggio, gazebo e ad attaccar manifesti durate le campagne elettorali.
Solo dopo essersi messi a disposizione del partito (o aver lavprato per esso, a seconda dei punti di vista) arrivano i primi incarichi 'minori'.

Nel Partito Democratico di Alessandria Camilla Mandirola, studentessa 21enne, dalla prima candidatura alle Amministrative (“83 preferenze, non male per essere la prima volta”, commenta) è arrivata in pochi mesi già dove altri con più capelli bianchi avrebbero fatto carte false: alla segreteria cittadina. Vice presidente, a fianco di un politico con molta più esperienza (Rapisardo Antinuccio, già parlamentare ed europarlamentare), anche se non della realtà alessandrina. “E' successo tutto così all'improvviso”, racconta Mandirola, “Mi è stata fatta questa proposta che ho accettato con entusiasmo. L'importante è essere tutti uniti per i prossimi obiettivi elettorali, senza correnti o divisioni interne”.

Studentessa di giurisprudenza all'UPO, il primo 'contatto' con la politica l'ha avuto per una parentela: cugina di Bruno Rutallo, compianto consigliere regionale e provinciale, storico sindaco di Sant'Agata Fossili. “La politica mi ha sempre appassionato, ho sempre seguito con interesse le dinamiche e le campagne elettorali”, racconta, un po' controcorrente rispetto alla sua generazione. Giovane tra i meno giovani, confessa di non aver avuto alcun problema alla prima uscita ufficiale, al momento della formazione della segreteria. “Dobbiamo ascoltare le persone più esperte di noi, sano insegnarci molto”.
Ma il sogno di ogni ragazzo è quello di portare altri coetanei a condividere a stessa passione: “Entrare nelle assemblee scolastiche parlando di politica, con politici giovani che possano spiegare con lo stesso linguaggio e far capire l'importanza di impegnarsi”.

Per la giovane Camilla la politica resta comunque una passione: “Non dev'essere presa come un lavoro, io sto studiando da avvocato...”.

 
13/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova