Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Transazioni offerte dal Comune: Aral accetta, il Cissaca rinvia la decisione al 4 luglio

Il Comune propone ai due consorzi u a transazione per estinguere il debito che ha con loro a seguito del dissesto, proponendo di pagare il 70% di quanto dovuto: 631 mila euro per Aral, 2 milioni e 616 mila euro per il Consorzio Rifiuti e 5 milioni 667 mila euro per il Cissaca, che però prende tempo
ALESSANDRIA -  Nella seduta del 19 giugno scorso la Giunta Comunale ha deliberato di avanzare alle società partecipate in attività una nuova proposta di transazione per i crediti risalenti al periodo precedente al dissesto per i quali non era stata accettata l’offerta avanzata dall’Organismo Straordinario di Liquidazione.

Si tratta di tre soggetti: ARAL, Consorzio smaltimento Rifiuti dell’Alessandrino e Consorzio Socio Assistenziale (CISSACA): è stata offerta loro una transazione pari al 70 per cento del credito netto riconosciuto dall’Organismo Straordinario di Liquidazione. In termini assoluti si tratta di 631.032,87 euro per ARAL; 2.616.654,57 euro per il Consorzio Rifiuti; 5.667.131,83 euro per il CISSACA.

Per i soggetti partecipati in liquidazione (ASPAL s.r.l.), o in fallimento (AMIU s.p.a.), le proposte saranno inserite all’interno delle rispettive procedure di scioglimento delle aziende.
E’ questa l’ultima fase successiva all’istruttoria di chiusura dei debiti antecedenti il dissesto; nei confronti di fornitori e altri creditori non partecipati, la Giunta si era già pronunciata nei mesi scorsi.

Nella giornata di ieri, venerdì 23 giugno, si sono riuniti sia il cda di Aral, che ha deciso di accettare l'offerta del Comune, sia l'assemblea dei sindaci del Cissaca, che ha però deliberato di prendere tempo e rinviare la decisione al 4 luglio (ultimo giorno disponibile, considerando che una risposta sull'accettazione o meno della transazione andrà data entro il 5). 

DIverse le posizioni espresse dai sindaci del consorzio socio assistenziale, dopo aver ascoltato le relazioni dell'avvocato, dei revisori dei conti e del cda in merito alle conseguenze circa l'accettazione o meno dell'offerta del Comune.

Se sul piano dei numeri, come è stato spiegato dai diversi interventi, l'operazione sarebbe fattibile, nel senso che il Cissaca potrebbe chiudere "reggere" la perdita del 30% del credito vantato nei confronti del Comune senza mettere a rischio l'erogazione dei servizi, è sul piano "etico" che si è sviluppato il dibattito più acceso, anche considerando le conseguenze che potrebbero derivare dalla decisione: i sindaci chiamati a votare potrebbero infatti un domani essere chiamati a rispondere di un eventuale danno erariale (sia in caso di accettazione della proposta sia in caso di rifiuto).

Per tanti rappresentanti dei piccoli comuni infatti sarebbe inaccettabile che il Comune di Alessandria non paghi per intero il suo debito (accumulato, per la quasi totalità, dalla precedente amministrazione ndr). Le posizioni si dividono fra coloro che vorrebbero provare a tenere duro e attendere l'esito del processo di appello, che potrebbe voler dire ottenere il 100% dei crediti vantati (sempre che il Comune trovi i soldi per onorare il debito, da saldare però a costo di vedersi pignorati dei beni) ma per il quale non si conocono tempi certi, o accettare la transazione e incamerare così preziosa liquidità per pagare fornitori che attendono da anni di incassare i propri crediti ed essere nelle condizioni di proporre transazioni a sua volta con i creditori, ottenendo una riduzione del costo degli interessi  e dei debiti che si stanno accumulando al crescere dei debiti del consorzio. 

Bisognerà a questo punto però attendere una decina di giorni per conoscere la decisione definitiva dell'assemblea dei sindaci. 
24/06/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Al via la 50ma edizione del Concorso Internazionale di  Chitarra Classica “Michele Pittaluga - Premio Città di Alessandria”
Al via la 50ma edizione del Concorso Internazionale di Chitarra Classica “Michele Pittaluga - Premio Città di Alessandria”
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Sentiero 735: il giro dei colli di Conzano
Robur Siena-Alessandria 0-0. Il commento di Stellini
Robur Siena-Alessandria 0-0. Il commento di Stellini
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro