Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Tra: una ripartenza simbolica, proprio da Ring?

Se sotto il profilo politico il sindaco Rita Rossa e l'assessore Giorgio Barberis indirizzano il nuovo CdA del Tra verso la situazione dei lavoratori, il neo presidente Nuccio Lodato - sotto il profilo culturale - pensa a riprendere confidenza con l'ambiente e alla rinascita del Teatro, anche se non nella sua sede originaria
Dopo le dimissioni irrevocabili del vecchio CdA del Teatro Regionale Alessandrino, l'assemblea dei soci ha subito messo in piedi una nuova squadra. L'iniziale soluzione "commissariale" è stata abbandonata velocemente: "sarebbe stata una soluzione temporale, che non avrebbe permesso di prendere in mano e valutare - come prima cosa - la situazione dei lavoratori del Tra", ha affermato l'assessore Giorgio Barberis. Già il sindaco Rita Rossa, nel dare l'annuncio della nuova formazione a capo della Fondazione Tra aveva precisato: "questa decisione si è resa necessaria a causa della situazione gravissima in cui versano i dipendenti. Abbiamo proposto di utilizzare alcune figure professionali per l’allestimento della prossima stagione teatrale e che la cassa integrazione venga applicata a rotazione". Quindi priorità assoluta: "salvare i lavoratori del Tra. La loro condizione attuale e il loro futuro lavorativo", incalza Barberis. Questo quindi sarà il quadro che il nuovo CdA si troverà ad affrontare per primo: soluzione possibile, nonostante la nuova squadra non sia ancora al completo (mancano le nomine di Amag e Regione). Infatti è sufficienze per iniziare ad operare in campo politico-culturale anche solo la maggioranza dei membri del Consiglio di Amministrazione.

ll secondo aspetto da analizzare è quello prettamente culturale, vista la prossima stagione teatrale ormai alle porte. "Stiamo già iniziando a lavorare sulla prossima stagione, avvalendoci delle personalità già presenti - ha dichiarato l'assessore Barberis - Perché il percorso del nuovo CdA dovrà essere un percorso politico-culturale che coinvolga anche altri settori e altre persone, che conoscono già bene il mondo del Tra". L'indicazione di Nuccio Lodato - da parte del Comune di Alessandria - sembra essere derivato da un confronto con la coalizione dell'amministrazione di Rita Rossa. L'altro nome "papabile" che le cronache davano per favorito, Franco Ferrari - che si era auto candidato a titolo completamente gratuito "per dare una mano alla città" - non perde però le possibilità di dare davvero il prorpio contributo al teatro. "Spero sinceramente che una figura come quella di Ferrari possa essere recuperata - ammette Barberis - magari tra le nomine ancora da assegnare dall'Amag o addirittura dalla Regione".

Intanto il neo presidente, Nuccio Lodato, afferma - come primo passo da compiere - di voler "riprendere confidenza con quell'ambiente dove ho trascorso 30 anni della mia vita e nel quale non metto più piede dal quel fatidico 2 ottobre 2010", quando è scoppiato il caso polvere d'amianto. Lodato è ricordato - anche e soprattutto- per l'importante rassegna che ha reso grande il teatro Comunale, "Ring!". Si ripartirà da qui? "Una ripartenza simbolica da qui è stata più volte menzionata dallo stesso primo cittadino - risponde Lodato - Simbolicamente sarebbe bello ripartire dalla selezione Delio Ferrero, dalle rassegne di critica cinematografica (perché no, come Ring! ndr)....Questa sarebbe un'ottima base per una rinascita. Anche se non più nella sede storica e originaria".
Ma cosa vuol dire essere - oggi - presidente del Teatro Regionale Alessandrino? "Oggi essere presidente del Tra è innanzitutto una prova di amicizia verso Ferrero, Foà, e tutti coloro che hanno dato l'anima per questo teatro e che oggi non ci sono più - ha affermato il neo presidente - Il mio mandato - che deriva dal solo interesse per il Teatro Comunale - vorrei che fosse inteso come il perpetrarsi di un sogno, che era quello dei grandi nomi che gli hanno dato vita".
31/07/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano