Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Torna Gianni Ivaldi: "candidato sindaco con 2 liste civiche"

Un altro ex assessore della Giunta Rossa (dopo Oria Trifoglio) scelte la strada della candidatura autonoma: a sostenerlo ci saranno le liste civiche LED e Riaccendiamo Alessandria: "punteremo sulla valorizzazione di ciò che in città esiste già, sul decoro urbano, sulla sicurezza, sulla qualità dei servizi"
ALESSANDRIA - Sale il numero degli aspiranti alla carica di primo cittadino in vista delle prossime elezioni amministrative, previste, con ogni probabilità, nella prima quindicina di giugno. 

Dopo la candidatura di Oria Trifoglio è la volta di Gianni Ivaldi, uno dei più impegnati (e dei più votati) nella storia recente di Palazzo Rosso, con una vita passata praticamente in consiglio comunale e fra il volontariato alessandrino.
Ex presidente del gruppo Pd all'epoca di Fabbio, ex assessore al fianco di Rita Rossa (cacciato dalla Giunta perché si rifiutò di votare un bilancio), Ivaldi presenterà la sua candidatura ufficialmente lunedì 20 marzo con una conferenza stampa, ma già la anticipa in un comunicato mediante il quale spiega la sua decisione e detta le priorità per la città.

Eccolo in versione integrale. 
Fra pochi mesi Alessandria vota per le elezioni amministrative. La città è in forte difficoltà, vive un po’ ovunque uno stato di degrado e di abbandono, il lavoro non si trova, la qualità della vita non è buona, è povera di opportunità ed ha perso completamente la capacità di attrazione.

In questi anni la nostra associazione politico-culturale ha coinvolto la cittadinanza in diverse iniziative su temi locali e nazionali con lo scopo di favorire la partecipazione, di alzare il livello e rigenerare energie.

Desideriamo guardare avanti al di là delle appartenenze politiche e delle dispute del passato con un progetto concreto per la città, concreto nelle idee, nelle risorse da utilizzare e nei tempi di realizzazione. Le relazioni, la socialità e il civismo sono la coltura per ridare vita, vitalità e dinamismo alla nostra città. Il coinvolgimento e la più ampia partecipazione dei cittadini, delle associazioni e di tutti i portatori di interessi sono l’unico strumento per fare società e per ricostruire entusiasmo, senso di appartenenza, speranza, futuro.

Crediamo in un progetto che miri a recuperare, a mettere in sicurezza, a riscoprire la parola manutenzione e a valorizzare quello che esiste già in città e lasci da parte, invece, il libro dei sogni e i voli pindarici. L’attenzione alla qualità urbana e alla vivibilità degli spazi pubblici passa attraverso tantissime dimensioni ed è fondamentale per restituire decoro, sicurezze, qualità dei servizi e della vita.

Crediamo in un progetto che crei le condizioni perché il lavoro si sviluppi e le aziende siano incentivate ad investire sul nostro territorio e a creare occupazione.

Siamo profondamente convinti che una Comunità si costruisce giorno per giorno, mettendo insieme, componendo risorse e generando ricchezza nel rispetto delle persone, delle identità, dell'ambiente e delle regole del vivere insieme.

Non bisogna rassegnarsi, serve una scossa che dia un nuovo approccio positivo e buona politica con passione, idee, relazioni, progettualità, responsabilità e concretezza. Desideriamo, quindi, trasformare questo impegno nella liste civiche LED e Riaccendiamo Alessandria, accogliendo le idee e i progetti concreti che si sono evidenziati negli incontri di questi quattro anni di attività dell'associazione. Queste esperienze sono state raggruppate in alcune parole chiave: l'entusiasmo, il decoro, le sicurezze, la qualità e il buon governo, che interagiscono l'una con l'altra.

Mi candido e ci candidiamo a governare Alessandria per ridarle speranza e futuro. Mettiamo a disposizione la nostra onestà, competenza, capacità, energia e tempo. La conferenza stampa avrà luogo lunedi' 20 marzo 2017 alle ore 16 di fronte alla stazione ferroviara (lato Chef Cafè).
17/03/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione