Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Terremoto nell'alessandrino, è l'ottavo in due anni

Un terremoto di magnitudo 2,1 è stato registrato nel casalese dagli strumenti dell'Ingv, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il sisma, che si è verificato alle 16.03 di oggi, lunedì 29 febbraio, ha avuto l'epicentro nel territorio del Comune di Valmacca
VALMACCA – Un terremoto di magnitudo 2,1 è stato registrato nel casalese dagli strumenti dell'Ingv, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il sisma, che si è verificato alle 16.03 di oggi, lunedì 29 febbraio, ha avuto origine nel territorio del Comune di Valmacca, e precisamente a 82 chilometri di profondità sotto l'abitato di Rivalba. Negli ultimi due anni, è l'ottavo terremoto di questa portata che si registra in provincia di Alessandria.
29/02/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
La Notte dei Ricercatori 2018
La Notte dei Ricercatori 2018
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri