Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Sicurezza stradale fra i giovani: il 16 maggio un grande evento in città

Il 16 maggio in città andrà in scena la MICHELINeUPOSAFETYFIRST, iniziativa rivolta principalmente agli studenti dai 19 ai 25 anni realizzata da più realtà in sinergia fra loro. In viale Teresa Michel sarà allestito il “Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale”, con l'obiettivo di prevenire ed evitare gli incidenti dei giovani
ALESSANDRIA - L’Università del Piemonte Orientale e la Michelin Italiana con il patrocinio della Città di Alessandria si apprestano a organizzare una grande manifestazione sulla sicurezza stradale per gli studenti dai 19 ai 25 anni. 

Il 16 maggio 2018 infatti, a partire dalle 9 presso il Polo dell’Ateneo di Viale T. Michel verrà allestito un vero e proprio set capace di educare i ragazzi a una maggiore attenzione quando si trovano alla guida, grazie a un lavoro di forte sinergia fra più realtà del territorio.

Una storia iniziata tanto tempo fa, la collaborazione fra lo stabilimento Michelin di Alessandria e tutti i soggetti del territorio che oggi uniscono le forze per dare vita ad una giornata incentrata sui temi della sicurezza stradale focalizzata sulle fasce più a rischio di utenti della strada: i ragazzi.

L’obiettivo è la promozione di un comportamento responsabile e la diffusione della consapevolezza che, contrariamente a quanto si possa pensare, i rischi non si trovano solo nelle situazioni difficili o estreme, ma si presentano quotidianamente, su ogni strada.

Questi gli elementi alla base della conferenza stampa svoltasi martedì 8 maggio presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria, alla presenza di Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco della Città, Silvia Straneo, Assessore Comunale ai Servizi educativi e scolastici, Cherima Fteita, Assessore Comunale alle Politiche giovanili, Manifestazioni ed Eventi, Simone Rossi, Direttore dello Stabilimento Michelin di Alessandria, Leonardo Marchese, Direttore Dipartimento DISIT Università Piemonte Orientale, Luciano Pugliese, Responsabile Amministrativo Dipartimento DIGSPES Università Piemonte Orientale, e Alberto Bassani, Comandante Vicario Polizia Municipale di Alessandria.

Già nel 2016, lo stabilimento Michelin di Alessandria aveva allestito un’edizione speciale del “Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale” all’Istituto Volta.

Il “Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale” nasce a Torino il 15 ottobre 2011, con l’obiettivo di sensibilizzare tutti, a partire dai due anni di età, alla sicurezza stradale, attraverso divertenti attività formative ed esperienze pratiche. In cinque anni, il “Villaggio”, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Interno, la Polizia di Stato, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e i Comuni, ha visto la presenza di circa 100.000 persone nelle più belle piazze delle città italiane.
Dal 2015, il “Villaggio Michelin” è entrato anche nelle università, partendo al Politecnico di Torino e facendo tappa nel 2016 all’Università di Parma e all’Università di Padova. Il 16 maggio 2018, approda all’Università del Piemonte Orientale.

I ragazzi tra i 19 e i 25 anni come principali destinatari e protagonisti della cultura della sicurezza: è proprio a loro che, a partire dal 7 maggio, si rivolge la Michelin Italiana con il progetto Live the Motion (www.livethemotion.it) chiedendo loro di diventare protagonisti del movimento virale per la mobilità sicura e consapevole, attraverso i social media, con l’hashtag “bastameno”.

L’impegno di Michelin per la sicurezza stradale è pratica quotidiana, ovunque si trovino le sedi del gruppo. Dal 2011, Michelin con FIA, Federazione Internazionale dell'Automobile, ha lanciato una campagna mondiale di comunicazione sulle 10 Regole d'Oro per la sicurezza stradale (www.goldenrules-fia-michelin.com). La campagna fa parte del progetto FIA Action for Road Safety, nell’ambito del Decennio di Azione per la Sicurezza Stradale voluto dall’ONU (2011-2020), che si prefigge di salvare cinque milioni di vite in dieci anni.

Nel campo della sicurezza stradale, come in quello della ricerca, il legame di Michelin con l’università è stretto. In particolare, Michelin si avvale delle analisi della Cattedra di Incidentologia dell’Università di Dresda, VUFO (Lehrstuhl für Verkehrsunfallforschung an der Technischen Universität Dresden), che ha analizzato 12.000 incidenti in 12 anni.

I risultati della VUFO nel campo degli incidenti stradali dimostrano che:
• 1 incidente su 3 avviene su strada fredda o bagnata, di cui il 16% in curva
• In inverno, il 92% degli incidenti stradali avviene su strade asciutte o bagnate, e solo l’8% su strade innevate o ghiacciate
• In inverno, il 68% degli incidenti avviene in area urbana
• In estate, il 76% degli incidenti avviene su strada asciutta
• Sia in inverno, sia in estate, il 99% degli incidenti su strada bagnata avviene su un velo d’acqua inferiore al millimetro

Questi dati impongono più di una considerazione: l’attenzione alla guida e l’osservazione delle buone regole di comportamento devono sempre essere massime, e comprendono la cura del proprio veicolo, a cominciare dall’utilizzo del giusto pneumatico per l’inverno e per l’estate, con il periodico controllo della pressione di gonfiaggio.

Le attività di MICHELINeUPOSAFETYFIRST
16 maggio 2018 alle ore 09:00 presso il Polo dell’Ateneo di Viale T. Michel, Alessandria

- L’ACI di Alessandria organizzerà il suo appuntamento semestrale di Corsi di Guida Sicura nell’adiacente Piazza Perosi.
- Il concessionario Alessandria Auto metterà a disposizione degli studenti un veicolo per mostrare i dispositivi di sicurezza di cui sono equipaggiate le auto oggi.
- Il Nucleo dei Carabinieri di Alessandria sarà presente con uno stand, la Giulia Quadrifoglio e dispositivi utilizzati ogni giorno per la prevenzione sulle strade.
- La Croce Rossa Italiana effettuerà dimostrazioni di brevi interventi di primo soccorso. La Croce Verde presenterà anche l’ambulanza storica, utile dimostrazione del cammino che è stato fatto a livello tecnologico in questo settore.
- Il rivenditore Euromaster Gomme Motori effettuerà un check-up gratuito delle gomme e la regolazione della pressione dei pneumatici per chi arriverà con la propria auto presso la postazione all’angolo con Via Rossini.
- Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sarà presente con un gruppo di formatori per illustrare, anche grazie all’uso di audiovisivi, tutti i temi della mobilità sicura.
- La Polizia Municipale di Alessandria parlerà di stati di ebbrezza e inviterà i ragazzi a test e simulazioni per dimostrare la pericolosità di guida in queste condizioni.
- La Polizia Stradale, presente anche con la Lamborghini Gallardo, esaminerà le situazioni di pericolosità in strada, proietterà filmati e metterà a disposizione percorsi di simulazione.
- Il concessionario Resicar, grazie ad un’automobile di ultima generazione, dimostrerà quanto la tecnologia possa aiutare a migliorare le condizioni di guida in sicurezza.
- I Vigili del Fuoco di Alessandria saranno testimoni delle loro esperienze sulla strada e spiegheranno i giusti comportamenti da tenere in caso di incidente proprio o di soggetti terzi.
- Il Servizio di Emergenza Sanitaria Territoriale 118, in collaborazione con un rappresentante del Corso di laurea in Scienze Infermieristiche, realizzerà laboratori e momenti di divulgazione e prevenzione.
- Ci saranno simulatori di guida auto e scooter, con la possibilità di provare tutti i possibili itinerari virtuali per imparare i comportamenti corretti. Due formatori affronteranno i temi della guida attiva e passiva e personale Michelin terrà una presentazione del corretto utilizzo dei pneumatici, con le caratteristiche che ne fanno degli affidabili alleati per la sicurezza.

"L’evento del prossimo 16 maggio ad Alessandria unisce tre elementi particolarmente importanti per la nostra Città - commenta Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sindaco della città di Alessandria -  Il primo riguarda la centralità del tema della sicurezza stradale che viene approfondito con un approccio studiato per fissarsi efficacemente nell’esperienza, nella consapevolezza e nella pratica comportamentale dei nostri giovani, soprattutto considerando le situazioni “ordinarie” che sulla strada si dimostrano spesso quelle con maggiori rischi. Il secondo elemento riguarda il coinvolgimento pieno della “nostra” Università del Piemonte Orientale che dimostra ancora una volta attenzione e sensibilità istituzionale nello svolgere un ruolo di raccordo tra la dimensione dello studio e quella di una complessiva offerta di “vita universitaria” che, promossa insieme all’Amministrazione Comunale e ad altri Soggetti locali, consente ad Alessandria di diventare sempre più “Città universitaria”. Il terzo elemento, non meno importante, è la presenza della Michelin e del suo stabilimento nel nostro contesto territoriale: una presenza storica e fondamentale che, anche attraverso la proposta della “MICHELINeUPOSafetyFirst”, sottolinea l’attenzione e l’impegno per contribuire sinergicamente a valorizzare la nostra comunità". 


"Non possiamo che aderire con entusiasmo a questa iniziativa - sottolinea in una nota Cesare Emmanuel, rettore dell’Università del Piemonte Orientale - aprendo le porte della nostra Università e coinvolgendo la cittadinanza tutta e in particolare i nostri studenti. Il tema della sicurezza è in linea con le missioni dell’Università: didattica, ricerca e terza missione. Esso si inserisce in filoni di ricerca e innovazione tecnologica, fornendone stimoli e traendone benefici; inoltre, ci permette ancora una volta di metterci a servizio della società civile e del nostro territorio, confermando l’impegno dell’UPO nelle attività di public engagement". 


"Nel 2016 abbiamo condiviso la cultura della sicurezza con 800 studenti dell'ITIS Volta di Alessandria - spiega infine Simone Rossi, direttore dello Stabilimento Michelin di Alessandria -  Quest’anno, con loro facciamo un passo avanti, nella vita e nello studio, entrando all’Università del Piemonte Orientale. Sappiamo che la fascia di età tra i 19 e i 25 anni è tra le più soggette agli incidenti stradali. Ma questi ragazzi non sono numeri di rapporti ISTAT. Sono persone che hanno voglia, intelligenza e creatività per diventare testimoni efficaci e convincenti di comportamenti responsabili, adottati quotidianamente. Sono studenti del nostro territorio, cui siamo saldamente legati dalla fondazione dello stabilimento. Sono persone che possono fare la differenza. Sono il futuro, per cui immaginiamo una mobilità sempre più sicura e sostenibile".
9/05/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
La Notte dei Ricercatori 2018
La Notte dei Ricercatori 2018
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre