Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Sette arresti per droga, Novi centrale di smistamento

Sette arresti per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, di cui quattro a Novi, dove si trovava la “centrale” di smistamento per il traffico in tutta la provincia. Secondo la questura di Alessandria, che ha eseguito gli arresti, è stata smantellata una delle più grandi centrali di spaccio a livello provinciale
CRONACA – Sette arresti per reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, di cui quattro a Novi, dove si trovava la “centrale” di smistamento per il traffico in tutta la provincia.
Secondo la questura di Alessandria, che ha eseguito gli arresti, è stata smantellata una delle più grandi centrali di spaccio a livello provinciale.
“Back hole 2” si chiama l'operazione portata a termine con l'arresto di ieri, giovedì 12 ottobre, di due cittadini albanesi, residenti a Novi, Flori Goma, 36 anni, e Ndrec Preka, 32 anni, considerati la “mente” della banda. L'indagine è iniziata circa sei mesi fa, quando gli agenti si sono messi sulle tracce dei due, seguendone i movimenti. Si spostavano, in orari inconsueti, tra Genova e Milano, ma per raggiungere le due località seguivano percorsi articolati, come se volessero fare perdere le loro tracce.
Il primo arresto, che ha consentito agli investigatori di ricomporre il complesso quadro dei rapporti, è di giugno: al casello autostradale di Novi viene notato un furgone avvicinarsi all'auto di Preka. Il furgone viene fermato poco dopo, all'ingresso in città; a bordo gli uomini della squadra mobile trovano un ingente quantitativo di marijuana, 57 chilogrammi, provenienti probabilmente dalle coste dell'Albania. Il “colpo” più grosso, su cui i due avevano investito circa 100 mila euro, che avrebbero recuperato con l'attività di spaccio.
L'autista, Xulio Prendi, è stato arrestato, ma Preka è riuscito a fuggire. Da successive indagini sarebbe emerso come Goma e Preka si appoggiassero ad amici o conoscenti per “depositare” la droga. Sono finiti così agli arresti Kujtim Mema, di Novi, che custodiva circa 4 chilogrammi di droga in cantina e Cristian Florz Rogoz, di nazionalità rumena e residente ad Alessandria, trovato in possesso di 1,7 chilogrammi di marijuana.
La rete dello spaccio valicava anche i confini provinciali: ad Asti sono stati arrestati Iars Stennaro e Daniele Picone, trovati in possesso di 2 chilogrammi.
Oltre settanta sono i chili di sostanza stupefacente sequestrata nel corso delle operazioni. Avrebbero potuto fruttare al dettaglio centinaia di migliaia di euro
12/10/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
Festival prevenzione e innovazione in oncologia ad Alessandria
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
La visita di Brumotti all'ospedale infantile Cesare Arrigo
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco
Lo spettacolo in carcere, ispirato a 900 di Baricco