Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“Recupero virtuale dell’antico Teatro municipale”: un viaggio nel passato grazie al 3D

E' uno dei progetti della sezione “Agenda Digitale” all'interno della strategia “Alessandria Torna al Centro” redatta dall'amministrazione comunale grazie ai Fondi POR FESR 2014-2020. Con le moderne tecnologie si vuole restituire alla città la possibilità di una “visita virtuale a 360°” di quello che era l'antico Teatro Municipale distrutto da un bombardamento nel 1944 e che era dove oggi sorge una parte del bar sotto i portici di Palazzo Rosso e l'Ufficio relazioni con il Pubblico (URP)
 ALESSANDRIA -  Nel 1772 cominciano i lavori di costruzione del palazzo comunale su disegno dell'architetto Giuseppe Caselli. Agli inizi dell'Ottocento i lavori furono sospesi, ripresi nel 1825 e condotti a termine nel 1830 dall'architetto Leopoldo Valizzone. Al suo interno esisteva il teatro municipale oggetto di alcune modifiche realizzate nel biennio 1853-1854. Un teatro municipale quindi all'interno di quello che oggi conosciamo come palazzo Rosso, in particolare tutta la zona a pian terreno, aperta al pubblico, dove oggi sorge l'Ufficio Relazioni con il Pubblico e anche una parte oggi occupata dal bar sotto i portici erano il foyer dell'Antico Teatro Municipale.

Che fu distrutto nel 1944 a causa di un bombardamento alleato da cui si salvano , la porta del palazzo e il ridotto foyer oggi sede dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Questo salone oggetto di ristrutturazione nel 1825 ha visto operare delle trasformazioni che ne hanno modificato la preesistente struttura settecentesca. La sala (dell'URP) presenta venti colonne di ordine corinzio che raggiungono il soffitto a cassettoni ornati a rilievo ed al centro l’affresco “ il trionfo di Bacco e Arianna” dell’artista Francesco Golin . Dello stresso artista sono gli affreschi che ornano il cornicione che percorre il perimetro della sala. Durante gli anni '50 si pianificò la ristrutturazione dell'ala del palazzo distrutta ma senza ricostruire il teatro: l'edificio che appare visibile oggi è frutto di un notevole intervento di ricostruzione apportato nel periodo post bellico, quando i bombardamenti del 1944 avevano danneggiato in modo vistoso la struttura.

Come fare a restituire la memoria di questo bene alla città? Grazie alle moderne tecnologie, il progetto – inserito all'interno del capitolo denominato “Agenda digitale” della strategia POR FESR 2014-2020 (Fondi Europei) sotto il titolo di “Alessandria torna al Centro” - consiste proprio nella possibilità di una “visita virtuale” (come si vuole realizzare anche per l'Ex Ospedale Militare) da parte dei cittadini di quello che c'era una volta. Non la banale visione di un filmato proiettato su uno schermo, ma la realizzazione di una sala multimediale che permetta, grazie alle moderne tecnologie 3D di immergersi fisicamente in quegli ambienti, magari attraverso il supporto di visori, occhiali e anche di possibilità di interazione con il proprio smartphone.

Il progetto ha come obiettivo quello di “intervenire distributivamente e funzionalmente al fine di recuperare virtualmente il Foyer alla originale funzione introduttiva al teatro che era parte integrante del Palazzo Comunale che resta tuttora, per collocazione e immagine il punto di riferimento per la visita alla città”. Creare un sistema integrato di fruizione del patrimonio culturale in ambito urbano, cercando quindi di ridare “visibilità” a questi spazi (ad esempio alla sala dell'Urp) e renderli più accessibili, con alcuni “collegamenti” di quegli ambienti che erano “legati” tra loro in passato, con funzione di ingresso e foyer dell'antico Teatro Municipale. Proporre quindi una serie di ambienti con caffetteria (collegamento interno con l'attuale bar) e promozione turistico - culturale (attuale URP) che ospitino una suggestiva ricostruzione virtuale dell'originario teatro.

In termini concreti la strategia riporta questi come primi interventi per riuscire a realizzare questo ambizioso progetto: “Rivisitazione degli spazi occupati dagli uffici Relazione per il Pubblico, con una destinazione a sala per mostra o concerti ed eventi pubblici di rappresentanza; Recupero dei quattro locali adiacenti al foyer da destinare a museo interattivo e dedicato alla visita virtuale del teatro distrutto da un bombardamento del 1944 e recupero degli spazi affacciati sul porticato, antistanti la sala del foyer con un collegamento allo spazio oggi occupato dal bar, così da ricreare un po' la struttura originaria”. Anche “la sala sede dell'URP necessita in generale di interventi di restauro. Particolare attenzione andrà attribuita al recupero del soffitto a cassettoni ornato a rilievo e del medaglione centrale affrescato che rappresenta “Il Trionfo di Bacco e Arianna” e delle decorazioni presenti sul cornicione che circonda tutto il salone dove sono rappresentati dei putti intenti a giocare” da unire al rifacimento della pavimentazione probabilmente distrutta e sostituita da parquet ligneo ricoperto da linoleum”. “Accorpamento dei locali posti dietro il foyer,attualmente occupati dagli uffici della Porta di Accesso Sociale per la realizzazione di un locale adibito a sala multimediale con dotazione di adeguate attrezzature tecnologiche e dedicato alla visita virtuale del teatro municipale distrutto”.

Un primo passo verso una città “smart”, che apre le proprie bellezze (quelle ancora esistenti e quelle andate perse) anche grazie all'uso delle moderne tecnologie. Che stimola la curiosità, il turismo e la collettività. Un progetto che ha “idee” chiare e solide e che ora deve solo guardare a come realizzarle (primi contatti con AT Media e Università) . Un primo passo verso una città “moderna” con App, sito internet della città, tutta la cultura in “rete” con l'unione delle bellezze artistiche e culturali che Alessandria possiede e che potrà offrire (Museo del Cappello Borsalino, Ex Ospedale Militare, Cittadella, Marengo....).
28/05/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
La Notte dei Ricercatori 2018
La Notte dei Ricercatori 2018
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri