Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Rapina sul treno: due arresti

Sul treno Torino-Genova due giovani si fanno consegnare uno smartphone da due ragazzini. Gli agenti della Polizia Ferroviaria fanno fermare il convoglio ad Alessandria per recuperare il cellulare e arrestare gli autori del reato
ALESSANDRIA - Domenica 28 aprile, alle 21, il personale della Sezione Polfer di Alessandria ha tratto in arresto due italiani per il reato di rapina impropria aggravata perché commessa da più persone riunite e su un mezzo di trasporto. Le persone arrestate sono state identificate sono due giovani di 19 e 22 anni. I due autori del reato, a bordo del treno regionale 2171 Torino P.N.-Genova P.P. nella tratta Felizzano-Alessandria, hanno avvicinato due minorenni e, con un pretesto, si sono fatti consegnare da uno dei due uno smartphone. I due ragazzini hanno chiesto la restituzione dell’oggetto ma sono stati costretti a desistere perché gli altri due li hanno spintonati e minacciati.

Giunti alla stazione di Alessandria, i due minorenni sono scesi dal convoglio e, ancora spaventati, si sono rivolti alla Polfer. Gli agenti hanno fatto bloccare il treno che stava ormai per ripartire verso Genova, sono saliti a bordo del convoglio, hanno rintracciato i due autori del reato e recuperato il cellulare. I due sono stati arrestati e, su disposizione del pm, sono stati associati presso la casa circondariale Cantiello-Gaeta di Alessandria. Negli ultimi due mesi questo è il terzo caso di rapina commessa a bordo di un treno e che ha interessato la sezione alessandrina della Polfer. Anche nei casi precedenti l’oggetto della rapina era uno smartphone di valore e le persone offese erano dei minorenni. In entrambe le circostanze, le indagini condotte hanno permesso di individuare gli autori del reato, di segnalarli all’autorità giudiziaria e di recuperare il cellulare sottratto.

“In questi casi è importantissima la tempestiva collaborazione delle giovani vittime e dei loro genitori perché solo in questo modo è possibile intervenire, impedendo il ripetersi di questi reati – dicono dalla Polizia Ferroviaria - È però anche necessario consigliare ai ragazzi che utilizzano i convogli ferroviari di non isolarsi all’interno degli scompartimenti ma di preferire quelli più frequentati e di evitare di ostentare oggetti tecnologici di valore quali smartphone e tablet”.
30/04/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano