Alessandria

Piscina comunale: "non servono investimenti milionari? E' tutto distrutto e niente a norma"

Queste sono le parole critiche di "replica" del consigliere comunale di maggioranza Federico Guerci dopo l'annuncio attraverso i Social delle Piscine di Cassine di un "interesse" a trattare con il Comune per la gestione della piscina comunale scoperta. Guerci: "chi si propone socio di chi ha contribuito a lasciare la struttura in condizioni disastrose. Niente a norma, senza le autorizzazioni base e con edifici che andrebbero demoliti"
ALESSANDRIA - Ad essere criticato è lo strumento utilizzato per lanciare la proposta: Facebook. “Che modo è di proporsi, con un post sui Social?” è la domanda che si pone Federico Guerci, consigliere comunale di Forza Italia a Palazzo Rosso che da tempo immemore lotta contro tutto e tutti per la piscina comunale scoperta di lungo Tanaro S. Martino. Persino contro la sua stessa amministrazione, con cui non ha condiviso molte scelte e il percorso intrapreso, che ad oggi non ha ancora portato ad una soluzione di “riapertura” dell'impianto. La replica ora è al messaggio di “interesse” ad una trattativa con il Comune lanciato sul principale strumento Social dalle Piscine di Cassine. 

“Parlano di una buffonata la necessità di investimenti milionari? - prosegue Guerci – Pensano di cavarsela con 100 mila euro forse? Ma sanno in che condizioni si trova oggi? Lì alcune strutture sarebbero proprio da demolire, altro che interventi riparatori”. Tutto distrutto, dagli edifici pericolanti alla vasca. Niente che funziona. Non una cosa a norma, con la mancanza anche delle autorizzazioni base. “Lo sanno questo? Dovrebbero visto che chi si propone è socio proprio dell'ex gestore della nostra piscina comunale (Cirio, ndr)”.

“Forse potevano pensarci prima a non ridurla all'osso come è ora. E oggi...sarebbe diverso”. Ma Guerci carica ancora di più la dose: “magari anziché pensare ad una trattativa per la gestione della piscina scoperta, sottovalutando i lavori necessari per riaprirla, potrebbero pensare ad un altro impianto oggi ancora in mano a loro, al socio di Piscine Cassine, cioè il Nuoto Club”. Su questo il consigliere di maggioranza aveva anche presentato un'interpellanza in Consiglio comunale. “Anche questa struttura ha necessità di cura e interventi. Ben prima della scadenza tra qualche anno della concessione”. A buon intenditor, poche parole.

Intanto al post di Facebook di Piscine Cassine ha risposto l'assessore al Bilancio di Palazzo Rosso, Cinzia Lumiera, con una "apertura" al dialogo in totale trasparenza e lanciando un "vi aspetto in Comune".  Mentre un "Bravi!!! Resto a disposizione (come consigliere di minoranza) per portare avanti la vostra proposta" è stato il commento di Michelangelo Serra del Movimento 5 Stelle. 
22/02/2019
G.B. - giulia.boggian@alessandrianews.it