Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

Paglieri, nuova linea e assunzioni nel 2018

La produzione di ammorbidenti verrà portata ad Alessandria, compresa la gestione logistica. Intanto il gruppo punta sull'esportazione e rinnova lo storico logo della Felce Azzurra
ECONOMIA – Una linea nuova e una gestione logistica interna per una produzione finora gestita all'esterno. Obiettivo, ottimizzare i costi e razionalizzare l'attività. Con un positivo effetto anche sull'occupazione perché per l'inizio del 2018 sono previste nuove assunzioni ad Alessandria. Succede alla Paglieri, con il gruppo che punta sull'esportazione e intanto rinnova lo storico logo della Felce Azzurra. Nello stabilimento del capoluogo che si affaccia lungo l'ex strada statale fra Alessandria e Spinetta Marengo non mancano le novità. A cominciare dalla rivisitazione dello storico marchio 'Felce Azzurra' al centro di una operazione di restyling iniziata con gli ammorbidenti e i detersivi per lavatrice e che si è concluso con la linea bagno, per arrivare al progetto di internazionalizzazione, come hanno recentemente annunciato le cugine Debora e Barbara Paglieri, rispettivamente presidente del Consiglio di amministrazione e amministratorein delegato. La fase di rinnovamento è iniziata nel 2016 con un bilancio che si è chiuso con un fatturato in contrazione (calo del due per cento sul 2015) che si è attestato sui 123 milioni di euro, ma con un incremento dell'utile che ha superato il 52 per cento. Il 2017 potrebbe vedere una impennata dei ricavi in vista della svolta del 2018.

“Il processo di modernizzazione del brand – spiegano le cugine alla guida della storica azienda alessandrina – punta naturalmente a consolidare il mercato nazionale dei bagnodoccia dell'home care e nello stesso tempo a creare le condizioni per aumentare la penetrazione all'estero. Paglieri è presente nel nord Europa (Belgio e Lussemburgo) e nell'area balcanica. “Abbiamo incontrato i nostri partner esteri per illustrare le nuove strategie. Vogliamo conquistare nuovi Paesi come la Francia, ricchi di potenziale” aggiunge Debora Paglieri. Che conferma anche un altro passo in avanti. La linea degli ammorbidenti regolari, attualmente gestita all'esterno, verrà portata ad Alessandria. L'investimento è già iniziato e tutto dovrebbe essere pronto per avviare la produzione all'inizio del 2018 con una positiva ricaduta sull'occupazione. “Su questi aspetti non siamo ancora pronti a svelare tutte le novità, quello che ci preme ribadire – conclude Debora Paglieri – è il forte e rinnovato legame con il territorio dove siamo nati e vogliamo continuare a lavorare”.  
11/08/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 413: sul Monte Pracaban partendo dalle Capanne di Marcarolo
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione