Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Mense: fumata nera. Il Comune prende altro tempo. Sindacati: "sarà un agosto caldo"

L'incontro con l'amministrazione comunale non ha dato ancora un nome definitivo dell'aggiudicatario del nuovo servizio di refezione scolastica. Come spiegano i sindacati: "sono stati chiesti ulteriori chiarimenti alla Coop, sopratutto per quanto riguarda i lavoratori. E il Rup sta comunque prendendo in esame anche la seconda offerta, quella che al momento è seconda in graduatoria". Nuovo incontro il 2 di agosto...
 ALESSANDRIA - “Sarà un agosto caldo”, almeno per i lavoratori delle mense e per le organizzazioni sindacali che stanno seguendo ormai da mesi questa partita. Nel pomeriggio di ieri era previsto un incontro con l'amministrazione comunale che avrebbe dovuto aggiudicare ormai il servizio, dopo le precisazioni fatte pervenire su diversi temi dalla Coop Solidarietà e Lavoro che al momento è quella ad aver ottenuto il maggior punteggio.

Invece è arrivata una nuova fumata nera: “anche oggi non sono stati in grado da Palazzo Rosso di dare valutazioni definitive – ha spiegato Maura Settimo della UilTucs presente all'incontro insieme ai colleghi della Cgil e della Cisl – Hanno chiesto ulteriori chiarimenti alla Cooperativa, dettagli sopratutto sul fronte dei lavoratori, dell'offerta in relazione al costo del lavoro che si basa su tutta una serie di prerogative che non possono essere non considerate, come i livelli, l'anzianità e la mansione. Altri 7 giorni di tempo per fornire tutte le precisazioni del caso”. Insomma ancora dubbi nella commissione esaminatrice di questa gara, tanto che il Responsabile unico del Procedimento sta comunque riprendendo in mano anche la seconda offerta pervenuta, quella della Dussmann&Camst che per il momento aveva un punteggio inferiore e si era posizionata al secondo posto.

Una necessità di verifica d'obbligo visto il settore “delicato”, ma che allo stesso tempo deve fare i conti con il l'estate che scorre veloce: “abbiamo solo ricordato come il tempo stringa – ha aggiunto la Settimo – Visto che per il 3 settembre deve essere tutto pronto e a posto per poter iniziare il servizio mensa degli asili nido, che sono i primi a rientrare”. Il prossimo incontro è stato fissato per il 2 agosto con le organizzazioni sindacali: sarà “fumata bianca”?

Intanto sempre in questi giorni di inizio agosto si cercherà di avere un incontro in Prefettura per “mettere insieme tutte le parti”: le aziende uscenti del servizio (che sono 4) e il Comune di Alessandria e Valenza dove viene svolto. Perché un altro tema caldo è proprio quello che riguarda gli attuali lavoratori che dal 1 agosto saranno ufficialmente in “sospensione” legati ad una procedura di “licenziamento collettivo” da Aristor. Incontro interlocutorio anche con l'attuale azienda che si occupa dei pasti, “ma qualsiasi decisione, passaggio o strada che si possa aprire è strettamente legata al nuovo che entra nel servizio, a chi si aggiudica la gara”. Così anche con Aristor e le altre aziende che svolgono servizi complementari nel settore di refezione scolastica l'aggiornamento è al 9 agosto.
26/07/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita