Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Luci accese a Teatro: gli alessandrini riabbracciano il Comunale

Tante persone, tantissima emozione, luci accese per tutta la notte, in segno di festa: è iniziata così la "prima" del Teatro Comunale di Alessandria, a 5 anni dalla chiusura. Sabato 30 gennaio la compagnia de 'I Pochi' ha guidato almeno 400 concittadini alla riscoperta del loro teatro. E oggi, domenica, il Comunale sarà visitabile dalle 16 alle 19
ALESSANDRIA - Luci accese a Teatro: finalmente. Gli alessandrini hanno risposto con entusiasmo alla prima chiamata per riabbracciare il Comunale, sabato 30 gennaio, quando dalle 17 alle 19 a gruppi di 50 persone sono entrati nel foyer e sono stati accompagnati in un tour fra le sale Ferrero, Zandrino e l'immensa sala principale, spoglia di tutte le sedute e gli arredi.

Avvolti in un freddo glaciale, gli spettatori hanno potuto guardare da vicino le ferite del Teatro, provato dalla lunga malattia ma finalmente guarito. Guidati dai ragazzi della compagnia 'I Pochi', che per l'occasione hanno portato in scena un piccolo spettacolo, i visitatori hanno accolto con emozione questo primo appuntamento, testimoniando quanta voglia ci sia di un Teatro vero in città, quanto sia stata dura l'attesa e come gli anni trascorsi non abbiano intaccato un legame profondo con questo simbolo della città. 

"Ciò che ci ha fatto tanto piacere - racconta l'assessore alla Cultura Vittoria Oneto, entusiasta nel trarre un bilancio di questo primo appuntamento - è stata proprio la risposta della città. Non li abbiamo contati ma sicuramente si sono presentati all'ingresso del Teatro almeno 400 alessandrini, e non solamente i più noti e affezionati. Non c'erano forse molti bambini, e questo è comprensibile visto che la struttura non è ancora riscaldata, ma è stato emozionante raccogliere le prime impressioni di chi è venuto. Fra i più felici di poter tornare nel 'loro' Teatro ci sono stati anche degli ex lavoratori, impiegati come 'maschere' anni fa, che hanno trattenuto a stento la commozione, spiegando che solamente con la vista del Teatro così com'è oggi è forse possibile completare il percorso di elaborazione del lutto per quanto è successo. E' da qui che bisogna ripartire, e la città sta dimostrando di essere pronta a farlo, con tanto entusiasmo e affetto per questo simbolo e questo luogo di cultura per Alessandria".

"Un'emozione grandissima" è stata espressa anche da Francesco Parise, a nome della compagnia teatrale 'I pochi', incaricata di fare da tramite fra gli alessandrini e il Teatro in questo giorno speciale: "Per i ragazzi recitare all'interno del comunale dopo cinque anni di silenzio è stata una grande opportunità. Qualcuno di noi, che ha vissuto il teatro negli anni della massima attività, ha provato momenti di commozione. Abbiamo constatato anche, con profonda soddisfazione, che c'è molto affetto nei confronti del teatro comunale da parte della cittadinanza alessandrina. Personalmente penso che l'attuale situazione sia un grande stimolo all'invenzione, alla creazione, alla convergenza d'idee originali che possano trasformare uno spazio grande come quello del comunale in un luogo di riferimento per tutti coloro che dedicano la loro vita e le loro passioni alla cultura. Di certo ci aspettano anni di sofferenza, ma alla fine Alessandria avrà la forza di riemergere anche sotto il profilo intellettuale e non meramente economico. Per noi dei Pochi è stata una giornata storica e indimenticabile". 

In segno di festa, durante la notte fra sabato e domenica le luci del Teatro sono state mantenute accese. Oggi, domenica 31 gennaio, il Comunale verrà nuovamente aperto dalle 16 alle 19. Non ci sarà più lo spettacolo, ma sarà comunque possibile compiere autonomamente il tour fra le sale.

La voglia di tornare a fruire del teatro con regolarità è già tanta: per il primo vero appuntamento, con gli spettatori in platea e non più sul palco, come è avvenuto invece ieri, bisognerà aspettare fino a metà aprile, quando la sala Ferrero sarà completamente a disposizione. Per la sala grande i tempi di riallestimento saranno più lunghi, e tanto dipenderà anche dall'impegno della Regione, da un ulteriore sforzo delle Fondazioni, dalla voglia dei privati di partecipare attivamente alla propria comunità e di tutti gli alessandrini che avranno il desiderio e la possibilità economica di dare un contributo in prima persona. Ma il conto alla rovescia è iniziato, e il futuro del teatro, da ieri, è finalmente un po' più luminoso. 

31/01/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa