Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Il comportamento dell'assessore Rolando diventa un "caso" politico

L'assessore a sicurezza, polizia municipale, decoro urbano e welfare secondo la minoranza ultimamente avrebbe trasceso i propri compiti, con atteggiamenti sopra le righe e "da sceriffo". Di certo c'è molto stress e bisogno di staccare le spina per un po'. Possibile rimescolamento nelle deleghe?
ALESSANDRIA - Non è stato ben digerito dalla minoranza il pattugliamento "partecipato" raccontato dal quotidiano La Stampa operato dall'assessore Alessandro Rolando venerdì sera, durante il quale il punto di riferimento per la Giunta in materia di Polizia Municipale, come raccontato dalla giornalista, non si sarebbe limitato a dare un indirizzo politico agli interventi degli agenti ma si sarebbe reso protagonista in prima persona di interventi operativi, peraltro, come più volte riportato nell'articolo, dimostrando un grado di agitazione e perfino "aggressività" che mal si coniugherebbe con un ruolo così delicato. 

A pensarla così è sicuramente il Partito Democratico cittadino, che con una nota stampa firmata dal segretario alessandrino Daniele Coloris interroga la maggioranza su quanto accaduto, anticipando una verifica che potrebbe passare anche per l'aula del prossimo Consiglio Comunale: "A riguardo della vicenda di questi giorni del neo assessore alla Sicurezza del Comune di Alessandria , impegnato in "missione di vigilanza e non solo" sul territorio - spiega Coloris - va ricordato che esiste una differenza fondamentale tra essere un pubblico ufficiale e avere le funzioni di polizia (che includono la possibilità di fermare un cittadino, chiedere i documenti, fare le verifiche etc.). Siamo al caso degli 'assessori sceriffi' (e ci sono stati anche sindaci sceriffi) che non si limitano a trascrivere i dati, vigilare e ovviamente definire le linee guida e le priorità, ma spesso consigliano i soggetti da fermare o addirittura intervengono direttamente senza averne i poteri e le competenze. Ed è qui che si effettua la commistione tra politica e amministrazione. La 'res publica', ma soprattutto la sua gestione, non è del politico in carica ma del popolo e spetta al funzionario pubblico e al politico amministrarla correttamente. Concordo pertanto con le riserve riportatate da molti, nonostante, come peraltro viene bene fuori dall'articolo de La Stampa, si sconfini nel 'macchiettistico', e chiedo a nome del Pd che gli interventi esterni degli amministratori siano fatti con meno enfasi, senza fini propagandistici e soprattutto che un tema importante come la Sicurezza venga affrontato con la massima serietà, rispetto dei ruoli ed efficienza". 

La vicenda di alcuni comportamenti "sopra le righe" dell'assessore leghista è in realtà dibattuta fra gli addetti ai lavori già da qualche giorno: da quando è stato nominato come membro della giunta Alessandro "Ronny" Rolando non si è fermato un secondo, convocando tantissime riunioni, partecipando in prima persona a pattugliamenti e incontri, mantenendo una presenza costante sui social networks. Un impegno senza soluzione di continuità e una pressione crescente, a volte giudicato più compulsivo che realmente utile anche da chi gli sta più vicino, che in qualche circostanza potrebbe averlo portato a un calo di lucidità, magari per la troppa stanchezza. Quel che è certo è che l'assessore ha ora bisogno di riposo, e la sua stessa maggioranza spinge perché ciò avvenga, prima di tutto per tutelarne la salute. Anche per questo non è da escludere, se lo stop attuale per motivi di salute dovesse protrarsi, che le sue deleghe vengano redistribuire all'interno della Giunta, almeno in via temporanea. 
22/08/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook

Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Lo stadio Moccagatta a due settimane dalla riapertura
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Notte dei Ricercatori: edizione da record su cibo, salute e ambiente
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alecomics: in Cittadella il festival del Fumetto, dell'Animazione e del Gioco Intelligente
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Alessandria-Livorno, il dopo partita
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Alla Kouchnerova parla delle innovazione del progetto Lara
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Si avvia il progetto Lara all'ospedale di Alessandria
Chaves e la Divina Commedia
Chaves e la Divina Commedia