Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Federalismo demaniale: "perché non per la Cittadella"?

A chiederlo è il consigliere comunale di minoranza, Maurizio Sciaudone. "E' emersa la volontà dell'amministrazione di acquisire i forti alessandrini (Acqui, Bormida....) attraverso il federalismo demaniale con trasferimento a titolo non oneroso dallo Stato. Perché non pensare a questa soluzione anche per la Cittadella?"
 ALESSANDRIA - "Nel corso di una commissione consiliare è emersa la volontà dell'amministrazione di acquisire i forti alessandrini (Bormida, Acqui...) attraverso il federalismo demaniale che prevede il trasferimento a titolo non oneroso dallo Stato ai rispettivi Comuni, secondo quanto previsto dal decreto legislativo n. 85/2010. Perchè per la Cittadella che dei beni demaniali alessandrini è il più importante, non è stata considerata questa opzione e invece attraverso un bando si lascia che il Demanio la ceda ad interessi privati, allontanandola dal diretto interesse dei cittadini?". A porsi e a porre questa domanda è il consigliere comunale di opposizione, Maurizio Sciaudone che da sempre ha a cuore la sorte della fortezza alessandrina.

"Ricordo - prosegue Sciuadone - che qualsiasi interesse per profitto privato su una risorsa che già ora è usata dai cittadini come luogo di ritrovo e svago, non garantisce automaticamente la soluzione delle problematiche. E il bene rischia di rimanere così escluso dalla piena disponibilità pubblica e soprattutto rischia di degradare ulteriormente se non adeguatamente affrontato il recupero, la manutenzione e la sicurezza". "Invece - conclude il consigliere di minoranza - attraverso una rivalutazione generale dei beni storici che gravitano intorno a Marengo, sarebbe possibile dare alla Cittadella una valida funzione turistica con il conseguente apporto generale alla città di risorse economiche, garantendo nel medesimo l'interesse pubblico dei cittadini che ne sono i legittimi proprietari. Il Comune di Alessandria può e deve farsi carico del bene culturale e storico più prezioso della comunità alessandrina".
31/03/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini