Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Davanti alla Michelin, "da aprile saremo senza lavoro né cassa"

A protestare sono i lavoratori di una cooperativa che all'interno dello stabilimento di Spinetta Marengo si occupano dei servizi di pulizia civile e industriale
ALESSANDRIA - Sono giornate intense per i lavoratori della cooperativa Teknologika che, all'interno dello stabilimento Michelin di Spinetta Marengo, si occupano dei servizi alla produzione, di pulizia civile e industriale. Il 1° di aprile, infatti, si verificherà, all'interno dell'azienda un "passaggio di consegne" - che a Teknologica dovrebbe vedere subentrare le cooperative Manutencoop e Five Stars (che a sua volta appalterebbe il servizio a Energia) - che rischia di far trovare i lavoratori senza un impiego e privi di ammortizzatori sociali. 
Così i lavoratori, insieme con i sindacati, hanno iniziato lo sciopero e organizzato, nella mattinata di venerdì 28 marzo, un presidio davanti all'ingresso dello stabilimento Michelin, finalizzato al blocco dei tir in entrata, per richiamare l'attenzione sulla loro situazione. 
"Il presidio e il blocco di venerdì mattina sono stati organizzati a causa di un cabio di un appalto all'interno dello stabilimento - spiega Paolo Parodi, Cgil - Questo riaffidamento è parziale perchè una parte del servizio soggetto al "passaggio di consegne" viene internalizzata dalla Michelin, ma il nodo che non si è sciolto e che ha portato i lavoratori alla protesta è il fatto che le aziende che hanno avuto l'affidamento del servizio non intendono farsi carico dei lavoratori utilizzando, dove necessario, gli ammortizzatori sociali a disposizione, così come previsto dalle norme dei contratti". 
"Complessivamente nell'appalto sono compresi 44 lavoratori - prosegue Parodi -  dei quali una buona parte rischia di "rimanere fuori" (senza lavoro né ammortizzatori sociali quali la cassa integrazione. ndr). 21 lavoratori, invece, saranno assunti da una delle aziende che subentra, ma a un orario ridotto e con un compenso che equivale alla metà di quello attuale".

Nella tarda mattinata di venerdì il blocco è stato sospeso perchè "l'azienda Michelin ha comunicato la propria intenzione ad impegnarsi al fine di provare a fare ragionamenti che agevolino il raggiungimento di una soluzione". 

Prosegue, invece, lo sciopero, nella speranza che nelle prossime ore venga fissato un tavolo per discutere della questione. 



 
29/03/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano