Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Cuttica: risposte a tutto campo. La prima intervista da sindaco

C'è un buco di bilancio lasciato dalla precedente amministrazione? Lorenzo Repetto avrà un ruolo ufficiale? Quali strumenti adotterà da subito per combattere accattonaggio molesto, degrado e la percezione di insicurezza fra i cittadini? Molinari fra un anno andrà via? Ecco le sue risposte e cosa programma in città
ALESSANDRIA - Fresco della nomina della sua nuova squadra (qui le biografie degli nuovi assessori ndr), abbiamo incontrato il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco per un confronto sui temi caldi del primo periodo di governo che lo aspetta. Ecco come si prepara a governare e quali saranno le prime scelte in agenda.

Sindaco Cuttica, il passaggio di consegne con l'ormai ex primo cittadino Rita Rossa è ultimato. Questo sarà uno dei pochi casi in cui la giunta che si insedia non griderà al buco di bilancio lasciato dalla precedente?
Ho concluso il passaggio di consegne con Rita Rossa e ricevuto il documento con l'ammontare in cassa, ma è presto per sbilanciarsi, in qualsiasi direzione. Bisogna infatti conteggiare anche i debiti da pagare e quindi la cifra dell'attuale disponibilità in cassa conta relativamente: basti pensare ai debiti relativi alla vertenza con il Cissaca, giusto per fare un esempio. Diciamo che per ora non posso né lamentarmi né glorificare nessuno.

La squadra di governo è stata definita: che caratteristiche ha? Quali sono i punti di forza e di debolezza di questa squadra?
Partiamo dai punti di debolezza: non tutti sono avvezzi all'amministrazione. Ma è anche un punto di forza. Ci sono in giunta persone nuove e svolgeranno il proprio compito con l'entusiasmo del neofita. Hanno già preso tutti contatto con i dirigenti. Ovviamente si rapporteranno con me che sono a disposizione e voglio rimanere un punto di riferimento. È una giunta abbastanza giovane, se mi tolgo io, che almeno a livello anagrafico non posso dire di esserlo. Alcuni dei nuovi assessori, come Riccardo Molinari, sono anzi molto giovani. Ma lui ha già avuto esperienze amministrative importanti, come quella in Regione. Averlo con noi è una testimonianza dell'assunzione di responsabilità della Lega sul territorio.

Le deleghe presentano alcune ripartizioni "curiose": l'associazionismo resta da solo, così come le pari opportunità. Non sarebbe stato più coerente avvicinarli ad altre deleghe?
Non c'è conflitto con i dirigenti e non sorgeranno problemi, non ci sono sovrapposizioni particolari rispetto a quelle previste dalla giunta precedente. Per le pari opportunità si è scelta una donna, che ha una delega importante come quella del bilancio. Fra l'altro questo le consentirà di avere contatti anche con la città e non restare solamente "chiusa" nel Palazzo, peso che può toccare a chi tocca il fardello della contabilità. Non ci saranno problemi a gestire le deleghe così ripartite. 

Alcuni incarichi potrebbero risentire delle elezioni politiche l'anno prossimo. Ad esempio la nomina di Riccardo Molinari. Ha ricevuto garanzie sul suo impegno per 5 anni? In caso contrario non potrebbe essere un problema far iniziare un lavoro a chi potrebbe essere fortemente tentato da incarichi "più prestigiosi"?
Non è adesso il tempo giusto per questi discorsi. È probabile che sarà candidato ma quando succederà ce ne occuperemo. Ho grande stima di Riccardo Molinari: al massimo vorrà dire che avrà impostato bene il lavoro sulle sue deleghe e sarà un vantaggio anche per chi verrà dopo.

Ora dovrete lavorare al programma di mandato. Quali sono gli obiettivi assolutamente irrinunciabili dei prossimi 5 anni? Pensate di scrivere un cronoprogramma chiaro, in modo che il lavoro che svolgerete potrà essere più semplice da monitorare?
Organizzeremo il programma di mandato nel modo più razionale possibile, ovviamente in rapporto ai limiti forniti dal tempo a disposizione. Vorrei organizzare un programma che tenga conto del programma elettorale ma anche con steps di incontri con i principali stakeholders. È un passaggio importante perché la città ha bisogno di esprimersi. Credo sia più opportuno ascoltare ora i portatori d'interesse piuttosto che farlo solo in seguito, con un programma già consolidato.

Sentirà anche i sindacati? O lo ha già fatto? C'è stato chi fra loro, in particolare la Cgil, aveva preso una posizione esplicita in campagna elettorale a favore di Rita Rossa...
Non l'ho ancora fatto. Ci sarà tempo e modo di farlo, come per tutte le altre realtà.

Il consiglio si insedierà entro fine settimana. Poi tutti in vacanza? Quando vedremo i primi effetti del "Governo Cuttica"?
Non è così, anzi, ci aspetta un periodo intenso prima della pausa: bisogna approvare il documento di bilancio, e per farlo è indispensabile che passi in commissione, che quindi andrà insediata, insieme a tutte le altre. E' una semplice presa d'atto dell'esistente per ora, ma dovrò ancora indire un consiglio per la nomina delle commissioni: in questo mese avremo quindi probabilmente una "tripletta" di convocazioni del consiglio, altro che vacanze...

Fra le patate bollenti ancora da gestire vi è l'individuazione dei responsabili dei debiti fuori bilancio della giunta Fabbio. I tempi per farlo sono strettissimi (anzi, sarebbero già scaduti ndr). Come agirete?
La prima tempistica sarà individuare un segretario comunale visto che il precedente è andato in pensione in coincidenza con la mia elezione. Senza alcuni passaggi formali sarà impossibile operare in tal senso, quindi ci vorrà ancora tempo. Al massimo però eventuali responsabilità sui ritardi sono da imputare al Consiglio comunale precedente e non certo a questo, che ancora si deve insediare. 

Nei giorni scorsi diversi esponenti della giunta precedente hanno gridato allo scandalo per la cancellazione di un concerto a loro dire già programmato. Com'è andata? 
In questa circostanza ho sbagliato io a non fare un comunicato per avvertire la cittadinanza che il primo di questa serie di concerti era stato annullato. In realtà per quel concerto non c'era alcun atto formale che garantisse un finanziamento. Da amministratore monocratico di quel periodo non potevo fare altro. Il sindaco deve agire basandosi sulle situazioni concrete, con senso di responsabilità, e non su supposizioni. Ho parlato con i vertici di Amag e c'è la disponibilità a finanziare i prossimi, che si terranno regolarmente. Chi si lamenta della precendete giunta, con tutto il rispetto, avrebbe fatto meglio a lasciare un atto scritto che ne garantisse il finanziamento. 

Fra i suoi cavalli di battaglia c'è la lotta all'immigrazione, alla prostituzione in strada, alla mancanza di decoro e all'accoglienza di nuovi richiedenti asilo. Cosa farà concretamente da sindaco nelle prossime settimane su questi temi? La giunta precedente ha più volte ribadito che per agire gli strumenti a disposizione sono pochissimi... 
Non c'era bisogno che me lo dicessero loro, so che gli strumenti sono molto limitati. A brevissimo farò però delle ordinanze mirate rispetto ai dettami del decreto Minniti e individuerò delle aree in città in cui sarà proibito l'accattonaggio molesto e altro. Darò così degli strumenti concreti alle Forze dell'Ordine per intervenire. Poi è stato nominato l'assessore di riferimento (Alessandro Rolando ndr) e farà lui, che sicuramente saprà come intervenire, coordinandosi con la Polizia Municipale. Il terzo punto è quello legato al controllo del territorio e confermo che organizzerò dei gruppi di volontariato (sul modello della Polizia Municipale Volontaria o dei City Angels per aiutare a vegliare sulle strade. Serviranno come presenza deterrente e come prime persone in grado di chiamarei la polizia in caso di bisogno. Ma non penso solo alla sicurezza, anche al sociale, potendo segnalare quei casi di povertà che magari sfuggono alle altre attenzioni. Anche per questo le deleghe di sicurezza e welfare sono state messe insieme. 

Dopo l'incarico "particolare" cucito sulla figura di Molina, gli verrà assegnato un nuovo incarico?
E' una questione allo studio. Per ora non è stato dato alcun incarico in base alla legge Bassanini, però ovviamente dopo un'attenta analisi sulla situazione di bilancio si darà maggiore robustezza alle segreterie. Certo mi auguro che Molina possa avere un ruolo anche in futuro. È stato un prezioso collaboratore, ha ottimi spazi relazionali e buona conoscenza del meccanismo di funzionamento della macchina amministrativa. 

La "grande Amag" verrà presieduta, come dicono le voci di corridoio, da Ugo Cavallera? La presenza al suo fianco di Lorenzo Repetto durante la festa per la sua vittoria ha fatto storcere il naso ad avversari politici ma anche a simpatizzanti della sua coalizione...
Non ho nulla da dire nel merito. La presenza ad una festa di Repetto non vuol dire nulla. Non si può impedire a nessuno di esultare per una vittoria. Per altro Lorenzo Repetto è padre di una delle mie (ormai ex) allieve, quindi con lui ci sono anche rapporti umani. Questo non vuol dire che avrà alcun ruolo. Ugo Cavallera è persona che ha già dato tanto, dimostrando capacità importanti, ma non si parla di lui per un incarico in Amag, anche se la sua collaborazione è ben accetta. Diciamo che l'indirizzo è quello di rispettare le normali scadenze dei cda senza dover affrettare per forza avvicendamenti al vertice.

Nell'assemblea dei sindaci Cissaca lei ha sostenuto di essere pronto a fare una proposta migliorativa rispetto all'accordo tombale con pagamento del 70% entro 30 giorni offerto dalla precedente amministrazione. Con lei i pagamenti saranno sempre costanti?
Confermo che l'obiettivo è concludere un accordo migliorativo, ma nel limite delle casse comunali. Ciò che ho detto è che si distinguessero le due cose, cioè i debiti precedenti con le nuove relazioni Alessandria potrà avere con il Cissaca in futuro. E' presto per parlarne. Potrebbe anche succedere che il Comune scelga di avocare a sé alcune funzioni, ridefinendo l'accordo complessivo. 

Ora prenderà un appartamento o almeno un punto di appoggio in città? Governare da Cassine potrebbe non essere proprio comodo...
La fatica è tanta ma per ora reggo facendo il pendolare. Più avanti valuterò se affittare un monolocale.

Fra le sue deleghe c'è anche la comunicazione e la gestione dei social networks. In effetti ha già cominciato, dimostrandosi molto attivo con tutti. Continuerà a gestire le domande dei cittadini di persona?
Prenderò certamente una persona che mi aiuti, questi ritmi non posso tenerli a lungo. E' molto difficile rispondere in termini immediati agli interlocutori, ma è bello mantenere vivo il dialogo. Comunque ho mantenuto io questa delega perché vorrei fare sperimentazioni di promozione dei musei e altro attraverso i social networks, lavorando a un processo di internazionalizzazione di Alessandria. I social possono essere uno strumento importante per far conoscere Alessandria anche altrove e non solo una realtà da "subire" passivamente.

Ora la campagna elettorale è finita: ci dice almeno uno degli obiettivi che ha indicato in campagna elettorale che è convinto di non riuscire a raggiungere almeno entro il primo mandato? 
Questa è una domanda difficile. È sbagliato pensare che in 5 anni si possa riuscire a fare tutto, per esempio penso che non vedremo una Cittadella completamente ristrutturata e operativa. Diciamo che mi accontenterei di averla avviata bene, con una capacità concreta di autofinanziarsi. Se la comunità ha buone idee sulla fortezza le valuteremo, non importa da quale colore politico arrivino, ma come già più volte ribadito sono contrario ad eventuali spacchettamenti. Non mi interessano i 7 milioni che potrebbero arrivare dalla Regione se questo vuol dire non avere un piano organico sulla fortezza. Fosse per me utilizzerei quei fondi per investire sull'ex Ospedale militare e su un progetto per ottenere finalmente residenze universitarie, che ad Alessandria mancano da troppo tempo. 
13/07/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Inaugurato il Cappellaio Magico di Lodola
Inaugurato il Cappellaio Magico di Lodola
Inaugurato il nuovo stabilimento Gualapack in Ucraina: produrrà imballaggi dedicati ad alimenti per l'infanzia
Inaugurato il nuovo stabilimento Gualapack in Ucraina: produrrà imballaggi dedicati ad alimenti per l'infanzia
Il primo consiglio comunale di Cuttica sindaco
Il primo consiglio comunale di Cuttica sindaco
Presentate le nuove maglie dell'Alessandria per la stagione 2017/2018
Presentate le nuove maglie dell'Alessandria per la stagione 2017/2018
Dopo il temporale, i primi danni con crollo alberi e rami
Dopo il temporale, i primi danni con crollo alberi e rami
Cuttica presenta la sua giunta
Cuttica presenta la sua giunta
Centauri 2017: oltre 7 mila motociclisti per la 72esima parata
Centauri 2017: oltre 7 mila motociclisti per la 72esima parata
 Cavalchini (Verdi): rifiuti, migranti, energia e green economy, i nostri obiettivi
Cavalchini (Verdi): rifiuti, migranti, energia e green economy, i nostri obiettivi
Lavori in corso allo stadio Moccagatta
Lavori in corso allo stadio Moccagatta
Cavalchini, Verdi: Rifiuti, migranti, energia e green economy, i nostri obiettivi
Cavalchini, Verdi: Rifiuti, migranti, energia e green economy, i nostri obiettivi