Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Correvano lungo la ferrovia, presi due ladri in “trasferta” dal milanese

Due arresti da parte di Carabinieri e Polizia ad Alessandria: due ladri in trasferta da un comune del milanese che avevano appena “visitato” una casa in via Tonso, ad Alessandria
ALESSANDRIA – Una telefonata di un cittadino al 113, centralino della Questura, ha portato all'arresto di due ladri che avevano appena svaligiato un paio di case ad Alessandria, tra via Tonso e via della Maranzana.
Una zona di confine, tra i quartieri Europa e Cristo, presa di mira dalla malavita, poiché la ferrovia che divide la città offre una facile via di fuga. Carabinieri da un lato e agenti di Polizia dall'altro, sono riusciti a fermare i due e mettergli agli arresti. Si tratta di due giovani uomini di nazionalità albanese, domiciliati in un comune dell'hinterland milanese: Alfred Trokhi, 25 anni e Kristian Prenga, 20 anni.

La telefonata è arrivata al centralino verso le 19,30 di lunedì 9 gennaio: segnalava due persone vestite di scuro che stavano camminando lungo la massicciata ferroviaria. I primi a partire sono stati gli agenti della squadra mobile che, nel frattempo, avevano avvertito i colleghi dell'Arma. I poliziotti hanno subito individuato i due uomini, accovacciati tra gli arbusti.
E' partito l'inseguimento e il primo Alfred Trokthi, è stato subito raggiunto. Ha provato a resistere, il ladro, ferendo anche un agente, ma è stato comunque bloccato e arrestato. Il secondo uomo ha proseguito nella fuga, cercando di oltrepassare la massicciata e ferendosi alla gamba nel tentativo di scavalcarla. Dall'altra parte, ad attenderlo, c'erano però i carabinieri del reparto operativo mobile, che lo hanno fermato.
Prenga aveva con sé un cacciavite di grandi dimensioni, presumibilmente utilizzato per mettere a segno i colpi. Ha tentato di liberarsene durante la fuga, ma l'attrezzo è stato individuato e messo sotto sequestro insieme ad un borsello che conteneva alcuni orologi, provento di un furto avvenuto qualche ore prima dell'arresto. Tra gli altri oggetti custoditi nel borsello anche un rasoio e un paio di occhiali da sole. Valore complessivo della refurtiva: circa 5 mila euro. A denunciare il furto è stato un uomo di 52 anni, di Alessandria, che si era allontanato dalla sua abitazione per andare in farmacia.
“Ecco perchè è importante che i cittadini siano vigili e solidali, segnalando la presenza di persone sospette, che non risiedono abitualemnte nel quartiere – spiegano il capo di gabinietto della Questura Antonio Natale e il comandante della compagnia dei Carabinieri di Alessandria Massimiliano Girardi (insieme nella foto) – Se possibile, è bene avvisare un parente o un vicino nel caso in cui ci si debba allontanare anche solo per proche ore”.
Secondo le statistiche, i ladri entrano in azione spesso tra le 18 e le 20,30 di sera, approfittando del buio, soprattutto nelle zone periferiche.
“Questo arresto è anche frutto del lavoro del tavolo congiunto, istituito presso la Prefettura. Abbiamo aumentato la sorveglianza delle zone considerate e rischio. I quartiere Cristo ed Europa sono tra questi”, dicono ancora le forze di polizia.
I due, peraltro, erano stati ripresi dal sistema di videosorveglianza privata di una abitazione vicina,visionato dalla polizia.
A seguito del processo per direttissima, Trokthini è stato condannato ad anni 2 di reclusione ed €600 di multa, mentre Prenga ad 1 anno e 7 mesi di reclusione ed €600 di multa. Per entrambi, cittadini extracomutari, la pena è stata sostituita con la misura dell’espulsione.
11/01/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione