Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Bombara ha portato a termine la sua impresa. Domenica arrivo e festa di benvenuto a Novi

Domenica 29, davanti al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, il cicloturista alessandrino è stato accolto da un gruppo di appassionati che si è radunato per dedicargli un meritato e caloroso bentornato, ad attenderlo anche parenti ed amici
NOVI LIGUURE - Gianluca è tornato. Il suo tour dall'Italia all'Olanda è giunto al termine. Domenica 29, davanti al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, il cicloturista alessandrino è stato accolto da un gruppo di appassionati che si è radunato per dedicargli un meritato e caloroso bentornato, ad attenderlo anche parenti ed amici.
Partito dal Museo della Gamberina lunedì 18 aprile, Gianluca Bombara ha pedalato per 42 giorni attraversando Svizzera, Francia, Lussemburgo, Belgio e Olanda, per giungere sino ad Amsterdam. Sosta di alcuni giorni in terra olandese prima di salire in aereo per il ritorno in l'Italia. L'ultimo centinaio di chilometri che separano l'aeroporto da Novi Gianluca li ha percorsi in sella alla sua fedele "Sabrina". Sulla via di casa il tempo ha però fatto i capricci, ma la tenacia e la costanza di Gianluca gli hanno permesso di coronare la sua impresa nei migliori dei modi, tagliando il simbolico traguardo alle 16,45, dopo aver trascorso più di mille ore dedicate tutte al suo Tour. Ad abbassare la bandiera di fine tour il sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere insieme all'assessore allo Sport Stefano Gabriele, dirigente dell'ente organizzatore C.S.A.In. Giusto il tempo di abbracciare i genitori e di prendere un po' fiato, poi con la sua fedele compagna di viaggio carica degli effetti personali è stato accolto all'interno del Museo, dove si è tenuta la premiazione e la conferenza stampa.

Gianluca Bombara, come molti sapranno, non è però nuovo a sfide del genere. L’anno scorso infatti, sempre al Museo dei Campionissimi, aveva concluso un giro d'Italia in solitaria (da Alessandria a Catanzaro e poi ritono sempre su due ruote) durato circa un mese. Quest’anno si è voluto superare attraversando mezza Europa, un’avventura straordinaria che oltre al valore sportivo contiene altri significati, coma la conoscenza e la condivisione di culture e tradizioni diverse e la promozione del cicloturismo come stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente. L'Assessore allo Sport Gabriele ha sottolineato la volontà di spirito di Gianluca "con l'augurio che per le prossime imprese scelga ancora come tappa d'arrivo Novi Ligure, città che sarà sempre pronta ad accoglierlo".

Gianluca ha parlato del suo viaggio e delle esperienze vissute lungo il tragitto. Tantissimi gli amici incontrati, che in alcuni casi lo hanno accompagnato per lunghi tratti, in altri lo hanno ospitato per qualche ora di riposo e per un pasto caldo. Il tempo, però, è stato spesso avverso, sovente ha dovuto pedalare sotto la pioggia, dovendo fare i conti anche con il vento e il freddo dei Paesi del nord Europa.
"Ho avuto modo nei miei giorni di riposo di poter visitare le città, fare anche scambi culturali, - ha dichiarato Gianluca - in quando nel mio bagaglio conservavo un po' di materiale sulle tradizioni della nostra provincia. Ho avuto modo di fare dei brevi filmati che verranno presto montati per essere mostrati in pubbliche occasioni".

Al termine la meritata premiazione da parte del Sindaco Rocchino Muliere, dell'Assessore allo Sport Stefano Gabriele, dal responsabile Regionale CSAIn Giancarlo Iacopini. Un omaggio particolare da Simona, responsabile di Bikylife (l'associazione fondata dalo stesso Bombara) che ha donato un quadro con le immagini più significative del giro d'Italia del 2015 e alcune immagini del tour di quest'anno, con l'augurio che il quadro possa, anno dopo anno, diventare sempre più ricco di altre immagini delle future imprese di Gianluca.
1/06/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Ponte Tiziano: la crepa sul terrapieno
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
Teatro Comunale e Caffè Marini, cresce il degrado
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova